Facebook sotto accusa: dati degli utenti condivisi con Huawei e altri cellulari cinesi

di redazione Blitz
Pubblicato il 7 giugno 2018 7:00 | Ultimo aggiornamento: 6 giugno 2018 17:02
Facebook sotto accusa: dati degli utenti condivisi con Huawei e altri cellulari cinesi

Facebook sotto accusa: dati degli utenti condivisi con Huawei e altri cellulari cinesi

SAN FRANCISCO – Dopo Cambridge Analitica, Facebook ancora nel mirino: ha condiviso i dati degli utenti con quattro produttori di telefoni cinesi, tra cui Huawei, [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] che gli esperti di intelligence statunitensi considerano una “minaccia alla sicurezza nazionale”.

Il social network ha riconosciuto che i produttori di cellulari Huawei, Lenovo, Oppo e TCL sono tra le 60 società con cui aveva condiviso i dati già nel 2007.

All’inizio dell’anno, Huawei è finita sotto accusa da partedell’FBI, il cui direttore Chris Wray aveva affermato di essere “molto preoccupato” perché i telefoni del colosso hi-tech sono “in grado di condurre spionaggio non rilevabile” per il governo cinese.

Facebook ha consentito a Huawei e ad altri produttori di accedere ai dati degli utenti per abilitare le funzionalità dei social media, come Facebook Messenger, sui loro dispositivi, scrive il Daily Mail. L’accordo con Facebook ha permesso a Huawei di accedere alla cronologia di lavoro e istruzione degli utenti, allo stato delle relazioni, agli amici e ai likes.

Dopo la richiesta di spiegazioni da parte di parlamentari americani, il social ha riferito che “i dati degli utenti erano conservati sui telefoni, non sui server di Huawei” e in una dichiarazione al New York Times ha annunciato che gli accordi con il produttore cinese verranno cancellati.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other