Facebook e gli “shitstorm”: hacker che rubano le pagine

di Redazione Blitz
Pubblicato il 22 Settembre 2015 12:07 | Ultimo aggiornamento: 22 Settembre 2015 12:07
(foto d'archivio)

(foto d’archivio)

ROMA – Si fanno chiamare “shitstorm” gli hacker che riescono a “rubare”, cambiando gli amministratori, gruppi e pagine Facebook per poi insultare tutti i membri. Un vero e proprio saccheggio.  Questa volta è toccata alla pagina “Sei di Arezzo se…”, qualche giorno prima avevano assaltato la pagina “La bella Napoli …”. Il sito Vesuvio Live ha raccolto alcuni account pericolosi, utilizzati da questi hacker peri impossessarsi delle pagine.

Tra i più ricorrenti abbiamo Philbert, Giada Rossinelli, Shiva Eris, Demiurgo, Pus Sy Psicopatica, Edoardo Goppai, Annabella Boni, Olimpia, Riccardo Mazzucato, Falla Balla Santino, Pablo. Un elenco, in ogni caso, del tutto incompleto e variabile, perché quando per le troppe segnalazioni l’account viene cancellato, ne creano altri e di diversi. È necessario ricordare che in genere si tratta di ragazzini fannulloni, che non hanno nulla da fare e in attesa del nuovo anno scolastico o accademico (purtroppo qualcuno va pure all’Università), perdono il tempo così, invece di dedicarsi alla frequentazione di amici dal vivo, a trascorrere del tempo con la ragazza o il ragazzo, a leggere un libro o guardare un buon film, andare al mare.

Che bisogna fare per “difendersi”? Per prima cosa si deve essere attenti, controllare bene chi manda la richiesta di amicizia e di iscrizione al gruppo; in linea generale, non bisogna mai accettare chi nelle immagini fa riferimento a SHITSTORM, valutare attentamente chi è iscritto da poco su Facebook, diffidare di profili di persone che non si conoscono dal vivo, di chi ha nomi strani, assurdi. Contattare la polizia postale in caso di furto d’identità.