Facebook, principe William accusa: “I profitti lo distraggono dalla lotta a cyberbullismo e fake news”

di redazione Blitz
Pubblicato il 18 novembre 2018 7:00 | Ultimo aggiornamento: 16 novembre 2018 19:13
Facebook, principe William accusa: "I profitti lo distraggono dalla lotta a cyberbullismo e fake news"

Facebook, principe William accusa: “I profitti lo distraggono dalla lotta a cyberbullismo e fake news” (Foto Ansa)

LONDRA – Il principe William contro Facebook. Il nipote della regina Elisabetta ha accusato il social di mettersi “sulla difensiva” quando si tratta di parlare di fake news, privacy e cyberbullismo, sottolineando che “azionisti e profitti” hanno “distratto” da quei “valori che “inizialmente hanno fatto riscuotere un enorme successo”.

A Londra William è intervenuto sull’argomento durante una visita alla BBC per vedere il lavoro che l’emittente sta svolgendo come membro della Taskforce on the Prevention of Cyber-bullying voluta dal principe. Qui il marito di Kate Middleton ha detto che le società “hanno ancora molto da imparare” riguardo le loro responsabilità e le ha invitate a impegnarsi duramente contro la diffusione online dei “veleni”.

“L’ottimismo iniziale” per internet ha lasciato il posto a  “preoccupazione e paura. Sono così orgogliosi di ciò che hanno realizzato da non poter sentire la crescente preoccupazione degli utenti. La tecnologia che consente di sviluppare una comunità online attorno a un hobby o un interesse condiviso può essere utilizzata anche per diffondere violenza. E le app che usiamo per stringere nuove amicizie possono anche permettere ai bulli di seguire i loro obiettivi, anche dopo che hanno lasciato l’aula o il campo di gioco”. Nel 2016, William ha istituito la task force per fermare il cyberbullismo tra gli studenti, in particolare tra i ragazzi di età compresa tra gli 11 e i 16 anni.