Facebook, video in automatico ti fa esaurire il traffico dati: come disattivarlo

di Redazione Blitz
Pubblicato il 4 settembre 2014 18:08 | Ultimo aggiornamento: 4 settembre 2014 18:19
Facebook, video in automatico: come disattivarlo

Facebook, video in automatico: come disattivarlo

ROMA – La funzione Autoplay di Facebook, che prevede che i video partano in automatico, è una vera e propria mangiasoldi.

L’allarme è del sito statunitense Money saving experts, che afferma di aver già ricevuto numerose proteste di utenti le cui bollette sono decollate o il traffico disponibile si è esaurito in anticipo rispetto alla norma proprio a causa del traffico dati generato dai video scaricati involontariamente a causa della funzione, in sperimentazione dal settembre 2013 ma ancora non completamente implementata.

“Tutti coloro che usano tablet o smartphone con la connessione mobile dovrebbero cambiare le impostazioni di default – spiegano gli esperti del sito – in modo da attivare l’autoplay solo con quella wi-fi”.

Uno dei fattori che potrebbe aver fatto aumentare il traffico dati su Facebook è l’Ice Bucket challenge, la secchiata d’acqua gelida per sensibilizzare la lotta alla Sla, che come sostiene il sito ha prodotto 2,8 milioni di nuovi video dallo scorso luglio, visti su Facebook da circa 28 milioni di utenti.

Come disabilitare l’avvio automatico dei video su Facebook sui dispositivi portatili.

iOS (Apple): devi recarti nelle Impostazioni del dispositivo (clicca sull’apposita icona presente in basso a destra nella nome screen) e scorrere la schermata che si apre fino a quando non arrivi alla dicitura relativa a Facebook. Seleziona l’icona del social network, dopodiché pigia sul pulsante Impostazioni e sposta su ON lo switch relativo all’opzione Riproduci automaticamente video solo su Wi-Fi.

Android: avvia l’app ufficiale di Facebook, premi il tasto Menu del device e clicca sul pulsante Impostazioni che compare in basso. Nella schermata che si apre, individua l’opzione Riproduci automaticamente video solo su Wi-Fi e il gioco è fatto.