Facebook, Zuckerberg “a rischio”. Brad Smith (Microsoft) è pronto a sostituirlo?

di Caterina Galloni
Pubblicato il 24 maggio 2019 7:08 | Ultimo aggiornamento: 23 maggio 2019 19:15
facebook zuckerberg

Facebook, Zuckerberg “a rischio”. Brad Smith è pronto a sostituirlo?

ROMA – Alex Stamos, ex capo della sicurezza di Facebook, sostiene che Mark Zuckerberg dovrebbe dimettersi dal ruolo di CEO e assumere un nuovo amministratore delegato così da concentrarsi sullo sviluppo di nuovi prodotti. Stamos, che ha lasciato l’incarico nel 2018, ritiene che Zuckerberg dovrebbe “rinunciare a un po’ del suo potere” e lasciare il posto a un nuovo amministratore delegato. E ha indicato perfino un nome: Brad Smith, Presidente e Chief Legal Officer di Microsoft. Sembra che Zuckerberg si sia rivolto a Smith per un consiglio sull’onda dello scandalo Cambridge Analytica, quando è stato scoperto che 87 milioni di dati degli utenti erano stati raccolti e condivisi con la società di ricerca che ha avuto importanti rapporti con alcuni dei più stretti collaboratori di Donald Trump, soprattutto durante la campagna elettorale statunitense del 2016 che lo ha poi visto vincitore. 

Secondo quanto riportato da CNBC, alla Collision Conference di Toronto, Stamos ha affermato che Zuckerberg dovrebbe concentrarsi sui prodotti, “la sua passione”. Il CEO di Facebook ha iniziato a supervisionare i prodotti dopo che il Chief Product Officer Chris Cox a marzo ha lasciato la società. Durante il dibattito Stamos ha inoltre detto che vi sono motivi validi per smembrare Facebook, così come separare Google da YouTube, ma farlo non risolverebbe alcuni problemi di fondo come la diffusione di fake news, annunci pubblicitari manipolati a scopo politico e la minaccia alla privacy degli utenti. “Avere tre società che hanno gli stessi importanti problemi non migliora le cose”. (Fonte: Daily Mail)