Ferruccio de Bortoli: oggi non editori ma proprietari di giornali

di Redazione Blitz
Pubblicato il 20 febbraio 2014 10:02 | Ultimo aggiornamento: 20 febbraio 2014 10:02

Ferruccio de Bortoli: oggi non editori ma proprietari di giornali MILANO – Rcs e Corriere della Sera in mezzo alle polemiche e questo, scrive l’agenzia di stampa Radiocor, non fa bene al titolo Rcs, che a Piazza Affari viene scambiato in flessione dell’1,69% a 1,57 euro.

Dopo lo scambio di battute al vetriolo fra due grandi azionisti di Rcs, John Elkann e Diego Della Valle, e le dimissioni di un azionista consigliere, Carlo Pesenti, oggi é la volta del direttore del Corriere della Sera Ferruccio De Bortoli che dalle pagine de Il Foglio si concede un lungo sfogo sulle vicende che ruotano attorno al gruppo editoriale.

“Sono volate parole di una ruvidezza eccessiva. E queste cose danneggiano il Corriere, come ci ha danneggiato la vendita dell’immobile di via Solferino” che secondo De Bortoli “è stata la certificazione della crisi italiana”.

Ferruccio De Bortoli sottolinea nell’intervista che il Corriere

“ha molti azionisti, ma non ha un editore «e puntualizza che» mentre i proprietari di giornali, quelli di adesso, non hanno intelligenza in genere né quella in particolare: vogliono esercitare potere, delle notizie se ne fregano”.

E aggiunge ancora che “il Corriere è un grande giornale in salute, malgrado l’abbiano gravato di debiti non suoi”.