Ferruccio De Bortoli torna ai libri: è il nuovo presidente di Longanesi

di redazione Blitz
Pubblicato il 13 Maggio 2015 20:26 | Ultimo aggiornamento: 13 Maggio 2015 20:27
Ferruccio De Bortoli torna ai libri: è il nuovo presidente di Longanesi

Ferruccio De Bortoli

MILANO – Ferruccio De Bortoli è il nuovo presidente della Longanesi, la casa editrice fondata quasi 70 anni fa da uno dei mastri del giornalismo italiano, Leo Longanesi. L’ex direttore del Corriere della Sera succede a Enrico Zanelli che il Cda “ringrazia per i 15 anni di presidenza nei quali non ha mai fatto mancare il suo appoggio, le sue competenze e la sua esperienza”.

De Bortoli si è detto grato “per la proposta, che mi onora, di presiedere Longanesi, casa editrice storica di grande prestigio e di straordinarie potenzialità. E sono felice di tornare, dopo più di dieci anni, nella grande editoria libraria“.

Stefano Mauri, presidente del Gruppo editoriale Mauri Spagnol e Amministratore delegato di Longanesi, ha salutato il nuovo presidente con queste parole:

“Mi legano a Ferruccio de Bortoli una profonda stima professionale e una lunga amicizia. Sono certo che la casa editrice potrà trovare enorme giovamento dall’esperienza e dalle competenze del nuovo presidente, protagonista di una lunga e complessa stagione giornalistica nella quale si è distinto per equilibrio e pluralismo anche nei momenti in cui mantenere i fatti distaccati da opinioni e interessi esterni è stato compito particolarmente ostico, riuscendo così a mantenere il quotidiano nazionale attento alle diverse voci che hanno attraversato il panorama politico, civile e culturale del Paese. Una personalità che crede nella cultura e nell’informazione, con la quale abbiamo costruito negli anni in cui era al vertice di RCS Libri gli Stati Generali dell’Editoria. Fu in quella occasione che Ferruccio de Bortoli disse ‘leggere può creare indipendenza’: abbiamo fatto nostra questa frase che sarà il leitmotiv della partecipazione di GeMS al Salone del Libro di Torino”.

La nomina di Ferruccio de Bortoli, si legge in una nota della casa editrice:

“Ci pare particolarmente felice. La lunga esperienza giornalistica di Ferruccio de Bortoli al Corriere della Sera e al Sole 24 Ore, interrotta soltanto dalla nomina al vertice di RCS Libri tra il 2003 e il 2005, è la miglior credenziale per una casa editrice di qualità, attenta alle nuove tendenze della società e della narrativa in una dimensione di piena, consapevole e responsabile libertà editoriale, caratteristica propria del Gruppo editoriale Mauri Spagnol che controlla la casa editrice”.