Financial Times Deutschland: si chiude. Momento nero dei giornali in Germania

Pubblicato il 27 Novembre 2012 7:20 | Ultimo aggiornamento: 26 Novembre 2012 21:05
Financial Times Deutschland, si chiude. Dopo il Frankfurter Rundschau, continua il momento nero dei giornali in Germania

Financial Times Deutschland, si chiude. Dopo il Frankfurter Rundschau, continua il momento nero dei giornali in Germania

BERLINO – Il Financial Times Deutschland, versione tedesca del noto quotidiano finanziario britannico, chiuderà il prossimo 7 dicembre. Dopo l’annuncio di fallimento del Frankfurter Rundschau, un’altra notizia che testimonia il momento pessimo per la carta stampata in Germania. È, quello tedesco, il mercato più importante d’Europa per quanto riguarda i giornali.

Un mercato che sembrava non potesse conoscere recessione, con i suoi 333 quotidiani, fra locali e nazionali, con 23,7 milioni di copie vendute ogni giorno in edicola. Era il 2001. Da allora non è cambiato il numero dei giornali ma è calato di un quinto quello dei lettori: nel 2012 la media di copie vendute giornaliere è di 18,4 milioni. Calo delle copie vendute, calo dei ricavi pubblicitari. Un mix che – in Germania come negli Stati Uniti – sta mettendo in crisi la carta stampata.

Internet non basta, neanche in Germania, dove nel 2011 i ricavi pubblicitari delle testate online sono cresciuti del 15,4%. Internet non era bastato alla Frankfurter Rundschau, che pure aveva progettato una versione del giornale per iPad, una “app”, più volte premiata come “la migliore in Europa”. Internet non è bastato neanche all’autorevole Financial Times Deutschland, che, secondo il suo direttore Steffen Klusmann, “non è stato capace di sviluppare un modello di business basato sul web, capace di finanziare il tipo di giornalismo che facciamo”.

L’autorevole Financial Times Deutschland aveva una diffusione giornaliera di 100.000 copie e aveva un progetto molto ambizioso. Ma dal 2000, l’anno in cui è stato lanciato, è andato sempre in perdita, per un rosso finale di 250 milioni di euro, 10 milioni solo nel 2011.

Così l’editore tedesco Gruner + Jahr ha annunciato che avrebbe cessato la pubblicazione. L’ultimo numero del giornale color salmone uscirà il 7 dicembre, dopo di che 314 dipendenti perderanno il lavoro. Con il Ftd, a un passo dalla chiusura sono anche altre due testate della divisione economica di Gruner + Jahr, Impulse e Boerse online. Naviga a vista il mensile Capital, la cui redazione sarà spostata da Amburgo a Berlino.

“Questo non è un buon giorno per il giornalismo finanziario in Germania”, ha detto un giornalista del Ftd. Ma forse non è un buon momento per la carta stampata tutta, se questa è la situazione nel Paese più ricco, avanzato e acculturato d’Europa.