“Per un nuovo Rinascimento”: l’imprenditore Centazzo su Corriere e Repubblica

Pubblicato il 14 settembre 2012 11:31 | Ultimo aggiornamento: 14 settembre 2012 11:33

ROMA – “Sono un imprenditore facente parte della “galassia” delle piccole-medie imprese, chiamate P.M.I., l’ossatura industriale del nostro Paese, che nessuno ascolta e che sono totalmente trascurate dal governo”: iniziano così le tre pagine di avviso a pagamento acquistate sul Corriere della Sera e Repubblica da Gabriele Centazzo, designer e presidente di Valcucine SpA.

Il 4 novembre del 2011 era stato Giuliano Melani, libero professionista, a comprare una pagina del Corriere della Sera per chiedere agli italiani di comprare Titoli di Stato per aiutare il Paese. Prima ancora, il 30 ottobre dello stesso anno, l’imprenditore Enrico Frare era apparso nudo sul Corriere della Sera per denunciare che “Ogni giorno in Italia un imprenditore rischia di rimanere senza mutande”.

Adesso Centazzo, con tre pagine di appello “Per un nuovo Rinascimento italiano”, sottotitolo: “Creatività, bellezza, ricerca e internazionalizzazione possono risollevare le sorti dell’economia e della cultura”.

Centazzo scrive di non sentirsi rappresentato “neppure da Confindustria”, ormai con “gli stessi vizi della politica italiana: sprechi, troppe poltrone, quasi zero investimenti, quasi totale consumo delle risorse nell’improduttivo sostegno dell’immenso baraccone”. Un sistema, quello di Confindustria, “composto da ben 267 organizzazioni, che vuol dire altri 267 presidenti con autista e segretaria e 267 direttori”.

Il presidente di Valcucine attacca le auto blu, i privilegi dei politici e i sindacati (“dei carrozzoni”). Scrive che l’Italia ha bisogno di un sogno, che dovrebbe investire sulla creatività e sulla bellezza. Chiede che la scuola venga riformata, inserendo nuove materie che stimolino “la capacità di elaborazione creativa” e i ” sensori della bellezza”. Chiede che le Università italiane di archittettura partecipino ad un progetto per aiutare gli italiani a ritrovare “la strada della bellezza”.

“E’ tempo che la parte sana di questo Paese si rimbocchi le maniche e, recuperando l’eticità, lavori per un nuovo Rinascimento italian o”, conclude.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other