Gianluigi Corti: addio al giornalista ed ex vice presidente Federazione Italiana Pallavolo

di Redazione Blitz
Pubblicato il 5 Settembre 2019 14:05 | Ultimo aggiornamento: 5 Settembre 2019 16:32
Gianluigi Corti: addio al giornalista ed ex vice presidente Federazione Italiana Pallavolo

Gianluigi Corti

GENOVA – Lutto nel mondo del giornalismo. E’ morto a 78 anni Gianluigi Corti, giornalista professionista, imprenditore e grande cultore dello sport. Corti è stato vice presidente nazionale della Federazione Italiana di Pallavolo, dal 1980 al 1988, delegato regionale per la Liguria dell’Associazione Nazionale Stelle al merito sportivo (aveva anche ricevuto la Stella d’oro del Coni per meriti sportivi).

Più recentemente è stato anche delegato per la Liguria dell’Unione Nazionale Veterani dello Sport. Presidente del gruppo Ligure Giornalisti Sportivi e consigliere nazionale dell’Ussi, Gian Luigi Corti nel 2015, in qualità di delegato regionale delle Stelle al merito sportivo, era riuscito insieme al delegato del Coni Roberto Pizzorno, a far riavere all’allora presidente del Coni, Lelio Speranza, la Stella d’oro, rubatagli al Coni alla fine del 2000.

Diploma da ragioniere, giornalista professionista, editore, imprenditore, eclettico e geniale dirigente sportivo impegnato su più fronti associazionistici e istituzionali, Gian Luigi Corti è stato costretto in giovane età a rinunciare allo sport attivo a causa di seri problemi di salute. Ha mosso i primi passi da giornalista nella redazione del giornalino “Lo Sprint”.

La pallavolo è stata la bussola che ha orientato l’impegno di Gian Luigi Corti. La pallavolo la faceva e la raccontava sui giornali, dove scriveva anche dell’altro grande amore, il Genoa.Poi c’era la Federazione, la Fipav, al cui interno da consigliere provinciale e regionale è arrivato alla vicepresidenza nazionale e agli incarichi internazionali di team-leader delle rappresentative azzurre con cui ha girato mezzo mondo, arricchendosi della stima e dell’affetto che gli arrivava ovunque. (Fonti Secolo XIX e Eco di Savona).