Giornata nazionale contro le mafie del 21 marzo: ci saranno anche Fnsi e Odg

di Redazione Blitz
Pubblicato il 4 febbraio 2018 7:00 | Ultimo aggiornamento: 3 febbraio 2018 20:08
Giornata nazionale contro le mafie del 21 marzo: ci saranno anche Fnsi e Odg

Giornata nazionale contro le mafie del 21 marzo: ci saranno anche Fnsi e Odg

FOGGIA – Il prossimo 21 marzo si terrà la Giornata nazionale contro le mafie promossa da Libera e vi prenderanno parte anche la Federazione nazionale della Stampa italiana, Fnsi, e il Consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti, Odg. Tutti riuniti a Foggia per dire no alla mafia e all’illegalità.

Raffaele Lorusso, segretario generale Fnsi, e Carlo Verna, presidente Odg, hanno annunciato la loro partecipazione nel corso del seminario “Le buone pratiche del giornalismo contro le mafie e i bavagli all’informazione” organizzato in Fnsi nell’ambito della manifestazione “Contromafiecorruzione”. Fnsi e Odg spiegano:

“Mafie, corruzione e illegalità diffusa tentano ogni giorno di soffocare il diritto di cronaca e la libertà di espressione con le minacce ai cronisti e le querele temerarie. Federazione e Ordine hanno intrapreso da tempo azioni di contrasto di questi fenomeni e di sostegno ai colleghi minacciati.

La lotta all’illegalità – hanno ribadito – passa però anche attraverso il contrasto allo sfruttamento e al lavoro precario. I temi del lavoro sono stati rimossi dal dibattito politico. Grave e inaccettabile è che il governo, a fronte di decine di milioni di euro elargiti sotto forma di aiuti diretti e indiretti alle imprese editoriali, non abbia ritenuto di dover pretendere impegni sul rispetto del lavoro regolare e sul contrasto al lavoro precario. L’informazione precaria rende più precaria la democrazia. L’inerzia del governo su questi temi è complice e colpevole”.