Giulietto Chiesa è morto: giornalista ed ex dirigente Pci. Aveva 80 anni

di redazione Blitz
Pubblicato il 26 Aprile 2020 12:04 | Ultimo aggiornamento: 26 Aprile 2020 12:08
Giulietto Chiesa è morto: giornalista ed ex dirigente Pci

Giulietto Chiesa è morto: giornalista ed ex dirigente Pci (Foto Ansa)

ROMA – E’ morto Giulietto Chiesa, giornalista ed ex dirigente Pci. A darne notizia è l’amico Vauro Senesi sulla sua pagina Facebook. “E’ morto un uomo che sapeva ancora piangere per l’orrore della guerra”, ha scritto il vignettista. 

Chiesa, che con Vauro ha a più riprese collaborato, era nato il 4 settembre 1940 ad Acqui Terme. E’ stato corrispondente da Mosca per i quotidiani l’Unità e la Stampa, oltre che inviato per il Tg5, il Tg1 e il Tg3, raccontando la Perestroika di Gorbaciov di cui divenne amico personale e il passaggio dall’Urss comunista alla Russia moderna. 

Dirigente della Federazione giovanile comunista italiana, ha scritto molti libri sull’Unione Sovietica, e poi sulla guerra e la globalizzazione, come La guerra infinita, fino all’ultimo Putinfobia (2016).

Dal 1975 al 1979 è stato capogruppo del Pci nel Consiglio provinciale di Genova. Nel 2003 è stato eletto al Parlamento Europeo per la lista Di Pietro-Occhetto. Raccogliendo più di 14 mila preferenze nella circoscrizione Nord Ovest, 8 mila al Nord Est e 12 mila al Centro.

”Non riesco ancora a salutarlo – scrive commosso Vauro – Ricordo ancora i suoi occhi lucidi di lacrime a Kabul, davanti ad un bambino ferito dallo scoppio di una mina. I suoi occhi sono un po’ anche i miei”. (Fonte: Ansa).