Google rischia una multa da 22 milioni. “Spiati gli utenti di Safari”

Pubblicato il 10 luglio 2012 17:18 | Ultimo aggiornamento: 10 luglio 2012 17:18

ROMA – Una multa record, da 22, 5 milioni di dollari. E’ quanto rischia di dover pagare Google accusata, secondo il Wall Street Journal di aver sostanzialmente “spiato” gli utenti del browser “Safari” uno dei più utilizzati dagli utenti Apple.

Scrive il quotidiano Usa che Google avrebbe usato i cosiddetti “cookies” per monitorare chi usava Safari. Un monitoraggio, replica l’azienda di Mountain View,  tecnicamente “indolore” visto che gli utenti non se ne sono accorti e che non si sono verificati danni ai pc interessati. Eppure del caso, ora, si sta interessando anche l’Unione Europea.

Non è infatti la prima volta che Google viene in qualche modo chiamata in causa per invasioni della privacy. Ricorda il Corriere della Sera:

“Lo scandalo scoppiato lo scorso febbraio, è simile ai problemi sorti con Google Buzz, l’antenato di Google Plus ormai dismesso. Al caso seguì un accordo tra Google e la stessa Ftc in cui l’azienda si impegnava per 20 anni a essere quanto più chiara e onesta in materia di privacy, a tutela dei propri utenti”.

Il rischio di pagare la multa, insomma, è concreto anche se per Google 22 milioni sono il fatturato di appena cinque ore di lavoro.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other