IlFatto.it, attacco informatico: “Nostro server annegato per contenuti sgraditi”

di redazione Blitz
Pubblicato il 25 Giugno 2015 1:40 | Ultimo aggiornamento: 25 Giugno 2015 1:40
IlFatto.it, attacco informatico: "Nostro server annegato per contenuti sgraditi"

IlFatto.it, attacco informatico: “Nostro server annegato per contenuti sgraditi”

ROMA – Per molte ore nella notte tra mercoledì e giovedì il sito de IlFattoQuotidiano.it non è stato raggiungibile. Colpa di un attacco informatico al server da cui è erogato il servizio. Ne dà notizia un post apparso a tarda notte sullo stesso sito. Per sferrare l’offensiva sarebbero stati sguinzagliati migliaia di indirizzi IP, prevalentemente italiani, al fine di saturare il traffico sul server. Il sospetto, più volte ribadito, è che qualcuno abbia provato a “silenziare contenuti sgraditi”.

Scrive il Fatto:

“Tecnicamente, si è trattato di un DDoS: Distributed Denial of Service attack ed è un tipo di attacco particolarmente difficile da contrastare perché ha come obiettivo quello di “annegare” i dispositivi di rete utilizzati per il servizio. Per metterlo a punto, migliaia di computer hanno subissato di traffico il server obiettivo per impedire la regolare erogazione.

Spesso lo scopo di questo tipo di azioni è quello di silenziare contenuti “sgraditi”. Generalmente, in questi casi, si assiste a offensive condotte su scala mondiale mediante indirizzi IP provenienti da tutto il mondo. Nel caso de ilfattoquotidiano.it, però, gli indirizzi utilizzati erano tutti italiani.

Secondo i nostri tecnici, alle prese con la ricostruzione di quanto accaduto, non è da escludere che la responsabilità dell’attacco informatico sia da attribuire ad una rete di attivisti che ha voluto boicottare e attaccare il sito a causa di alcuni contenuti “sgraditi” pubblicati oggi online“.