Instagram down 13 giugno: 54mila utenti senza accesso per ore, ora funziona

di redazione Blitz
Pubblicato il 14 giugno 2019 8:31 | Ultimo aggiornamento: 14 giugno 2019 8:31
Instagram down 13 giugno: 54mila utenti senza accesso per ore, ora funziona

Instagram down 13 giugno: 54mila utenti senza accesso per ore, ora funziona

ROMA – Instagram down il 13 giugno: per diverse ore nel pomeriggio di giovedì nessuno ha potuto pubblicare o guardare foto sul social network di proprietà di Facebook. L’interruzione ha lasciato senza accesso migliaia di utenti, e in tanti si sono riversati su Twitter per sfogare la frustrazione. Il sito DownDetector.com ha mostrato un picco nei report nel pomeriggio, arrivando a interessare 54 mila utenti.

E’ stato lo stesso social network a confermare poi il disguido: “Oggi, un problema tecnico ha fatto sì che alcune persone avessero problemi ad accedere ai loro account Instagram. Ora abbiamo completamente recuperato e ci scusiamo per l’inconveniente”, ha detto in una nota un portavoce di Instagram. La società non ha precisato la causa o l’entità dell’interruzione. Le persone che hanno poi utilizzato l’hashtag #instagram su Twitter hanno fatto sapere che i tentativi di accedere al servizio su app o computer mobili sono stati respinti con messaggi come “impossibile aggiornare il feed” o “qualcosa è andato storto”.

Tra lamentele e gif animate che giocavano sull’inconveniente, alcuni offrivano parole di saggezza. “Immagina se Instagram e social media chiudessero ogni giorno alle 18:00 come in un negozio”, twittava l’account di @stevebartlettsc. “Saremmo tutti costretti a incontrarci e parlarci nella vita reale, a essere presenti con le nostre famiglie, a lavorare fuori, a uscire, a leggere, a fare arte, musica … eurghhh, non importa”, un altro.

5 x 1000

Nel frattempo, alcuni giocatori che sempre ieri avevano cercato di accedere alla rete PlayStation hanno ricevuto anche messaggi di errore. “Siamo consapevoli del fatto che alcuni utenti stanno riscontrando problemi durante l’accesso a PSN. Grazie per la vostra pazienza mentre investighiamo”, si leggeva sull’account Twitter ufficiale di Ask PlayStation. Secondo DownDetector.com, le interruzioni erano concentrate nell’Europa settentrionale e in Gran Bretagna, così come in diverse parti degli Stati Uniti e del Brasile. PlayStation non ha risposto immediatamente a una richiesta dell’AFP per un commento sull’interruzione. (Fonte: Agi, Down Detector)