Instagram, marcia indietro sulla vendita delle foto

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 Dicembre 2012 10:59 | Ultimo aggiornamento: 19 Dicembre 2012 10:59
Instragram-app-facebook

Il logo di Instagram

LOS ANGELES – Instagram fa marcia indietro. Il co-fondatore Kevin Systrom è intervenuto sul blog ufficiale della società per rispondere alle polemiche sul’aggiornamento delle politiche relative alla privacy: “Non abbiamo intenzione di vendere le vostre foto. Aggiorneremo i termini per assicurarci che il concetto sia chiaro”.

Leggi anche: Instagram, posti una foto? Facebook può venderla per pubblicità

La voce che autorizzava a vendere “a un società a o un’altra entità pagante le informazioni relative all’utente e alle azioni che compie e le sue fotografie senza riconoscere al proprietario nessun compenso economico” sarà quindi ritoccata. Molte le proteste e, in un solo giorno, già molti gli account cancellati.

Systrom ha spiegato in che modo la pubblicità sarà inserita nell’applicazione: “Non abbiamo intenzione di inserire banner. Immaginiamo un futuro in cui sia gli utenti sia le aziende potranno promuovere le loro foto e i loro account. Come? Alcuni dei dati che produci, come le azioni eseguite (seguire o meno altri profili) e la tua foto del profilo potrebbero essere mostrate per indirizzare le promozioni”.