Media

Laura Boldrini, appello a Mark Zuckerberg: “Apologia di fascismo sia vietata anche su Fb”

Laura Boldrini, appello a Mark Zuckerberg: "Apologia di fascismo sia vietata anche su Fb"

Laura Boldrini, appello a Mark Zuckerberg: “Apologia di fascismo sia vietata anche su Fb”

ROMA – Vietare l’apologia di fascismo anche su Facebook. E’ la richiesta lanciata dalla presidente della Camera, Laura Boldrini, che già lo scorso 25 aprile a Bologna aveva fatto appello a Mark Zuckerberg in persona. In occasione dell’incontro con una delegazione di sindaci e associazioni partigiane nel 73esimo anniversario dell’eccidio del Grappa, Boldrini è tornata sull’argomento.

“Così come il 25 Aprile a Bologna – ha rilanciato la presidente – ho voluto fare un appello all’ideatore di Facebook, Mark Zuckerberg, accogliendo l’invito dell’Anpi che aveva denunciato come ci siano molte pagine Facebook chiaramente apologetiche verso il fascismo: parliamo di almeno trecento pagine su svariate migliaia aperte da simpatizzanti. Ho detto che il nazifascismo non può essere considerato un fenomeno locale, per cui Facebook non applica le norme italiane. In Italia l’apologia di fascismo è reato, e dunque dovrebbe essere vietata anche su Facebook”.

“Credo che noi dobbiamo insistere su questo – ha ribadito Boldrini – perché il nazifascismo fu una tragedia mondiale: bisogna prenderne atto, ed evitare di diffondere l’odio, che è una delle malattie del nostro tempo. Fomentare il razzismo, la xenofobia, ispirarsi a questi principi, secondo me è una minaccia all’assetto democratico”.

To Top