Libero Mail, da servizio di posta a personal cloud: come cambia il servizio di posta di ItaliaOnline

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 Luglio 2021 16:13 | Ultimo aggiornamento: 14 Luglio 2021 16:13
Libero Mail

Libero Mail, da servizio di posta a personal cloud: come cambia il servizio di posta di ItaliaOnline

La Libero Mail, il servizio di posta elettronica di ItaliaOnline, con 9.7 milioni di account attivi, si arricchisce di nuove funzionalità, per mettere sempre più gli utenti al centro con contenuti e servizi modulabili secondo le necessità e le preferenze di ciascuno, secondo un modello di “personal cloud” a cui attingere per svolgere in modo rapido una serie di attività quotidiane della propria vita digitale.

Libero Mail, le novità del servizio di posta elettronica

La nuova welcome page della Libero Mail diventa sempre più una “vetrina” per avere a portata di mano servizi di interesse e contenuti editoriali utili e sempre aggiornati.

La pagina ha un look nuovo, è personalizzabile in maniera ancora più ampia e si arricchisce di nuovi widget: shopping, giochi, pagamenti online, interviste, podcast.

È stata introdotta anche una sidebar per avere in un solo colpo d’occhio l’elenco di tutti i servizi di Libero, con l’indicazione di quelli attivi, nonché un entry point facilitato verso di essi. Ora, quindi, gli utenti Libero Mail possono servirsi “al volo” di tutte le utilities offerte dal mondo di Libero: non soltanto JumboMail per inviare file di cospicue dimensioni oppure il Drive virtuale per salvare allegati e file personali, ma anche i giochi di Libero Gioco e LiberoFun, le offerte di Libero Cashback e di Libero Shopping o ancora le funzionalità di Libero Pay, che permette agli utenti della Libero Mail di pagare online una serie di servizi di utilità, dai bollettini ai servizi pagoPA e molto altro ancora.

Altra novità della Libero Mail è l’integrazione con la suite Docs, composta dai programmi Testo, Foglio elettronico e Presentazione, collegati allo spazio Drive, dove i documenti possono essere salvati insieme a tutti gli altri file personali. Senza dover installare nulla, Docs permette di lavorare con i propri documenti da pc, smartphone e tablet e favorisce il lavoro in team, permettendo a più utenti di lavorare sullo stesso documento contemporaneamente. E ancora: la Smart newsletter, nuova funzionalità della Smart Inbox che consente di organizzare le mail ricevute in diverse categorie per una più semplice lettura.

Infine, nasce il Libero Mail Blog, una sezione dedicata ad articoli di approfondimento, per far conoscere agli utenti in maniera dettagliata la Libero Mail, con le sue funzionalità e i servizi correlati. Tra approfondimenti e guide, c’è spazio anche per trattare i temi legati alla sicurezza delle informazioni, a cui Italiaonline è da sempre attenta.

Cosa cambia nella nuova Libero Mail

La Libero Mail è responsiva e permette di pianificare formati pubblicitari ad alto impatto, display e video. La nuova welcome page può essere pianificata sia singolarmente che in abbinamento alla home page di Libero o di Virgilio, per raggiungere sempre il target desiderato dagli inserzionisti. 

“Libero Mail è una storia tutta italiana, fatta di innovazione e sempre con i nostri utenti al centro, che per noi non è uno slogan, ma un impegno fattivo e costante, volto alla cura di ogni aspetto del prodotto in funzione delle esigenze di chi lo utilizza”, ha dichiarato Domenico Pascuzzi, Publishing Director di Italiaonline. “Oggi Libero Mail è un prodotto moderno, molto apprezzato, con una base di utenti consumer e microbusiness molto consolidata. La posta elettronica è uno dei prodotti più longevi di Internet: per questo, la nostra visione è quella di evolverla verso un modello “personal cloud” di servizi integrati. Lato adv, la mail e la nostra Customer Data Platform rappresentano gli asset più importanti della nostra offerta basata sui dati di prima parte e su soluzioni alternative ai cookie”.