Luca, il finto nipote della Boldrini: “Ora basta bugie e speculazione politica”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 11 gennaio 2018 13:03 | Ultimo aggiornamento: 12 gennaio 2018 9:08
luca-boldrini-bufala

Luca, il finto nipote della Boldrini “assunto” dal Governo: storia di una bufala nata per scherzo

ROMA – Il suo volto è finito sugli smartphone e sui profili social di migliaia di italiani. Gli è stata data una falsa identità (quella di un certo Luca Boldrini) ed è stata costruita intorno a lui una falsa parentela con la presidente della Camera Laura Boldrini. Una bufala nata per scherzo che, però, è diventata virale. Ora chiede che questa storia venga dimenticata.

La bufala nasce per scherzo. Alcuni conoscenti del ragazzo di Rieti hanno pensato di divertirsi con questa bravata che, in poco tempo, ha avuto decine e decine di condivisioni. Hanno recuperato una foto del profilo del loro amico e hanno immediatamente aggiunto il messaggio fake: “Questo è Luca Boldrini, il figlio del fratello della presidente della Camera Laura Boldrini. Pur avendo solo il diploma, è stato assunto nella segreteria dell’ufficio verifiche atti di palazzo Chigi e guadagna a solo 22 anni 8mila euro al mese!!! E nessun telegiornale nel parla…VERGOGNA!!!”.

Il ragazzo di Rieti, come rivelato dal portale d’informazione locale RietiLife, ha scritto un messaggio indirizzato direttamente alla presidente della Camera Laura Boldrini che, nella giornata di ieri, aveva condiviso sulla sua pagina Facebook foto e testo della bufala su Luca Boldrini.

«Salve on. Laura Boldrini – scrive Luca sul suo account Facebook privato -, le scrivo per comunicarle che la persona nella foto sono io e questa situazione mi appare paradossale… Ovviamente si tratta di una bufala del web ma la cosa che mi spaventa è la facilità con cui una fake news del genere abbia raggiunto milioni di persone nel giro di pochi giorni. Una mia immagine del profilo Facebook è stata strumentalizzata a livello politico da migliaia di persone, persone incapaci di saper distinguere il vero dal falso o al contrario capaci di farlo ma allo stesso tempo “cavalcatori di onde”. Poteva essere un tranquillissimo scherzo di un amico ma una cosa del genere non può degenerare fino a questi livelli. Il problema non credo sia in Internet stesso o nei social che riescono a rendere virali notizie del genere ma credo che il problema vero siano le persone, creduloni o ignoranti completi che pensano che tutto quello che vada contro la “politica italiana” sia cosa buona e giusta e non vedono l’ora di accusare e insultare chi è al vertice, facendolo senza un minimo di coscienza, conoscenza e competenza. Ovviamente questa bufala è stata strumentalizzata visto che a breve ci saranno le elezioni e anche questa è una cosa che mi fa riflettere… Non credo sia il caso di fare denunce o di contattare la Polizia Postale ecc. e non credo convenga a nessuno farlo visto che si finisce solamente col dare importanza a queste persone, che “ne traggono solo vantaggio e popolarità”, ma l’unica cosa che voglio denunciare è la profonda mancanza di una qualsiasi forma di intelletto o di razionalità in chi si rende complice di queste cose. Come ultima cosa le chiederei gentilmente di oscurare il mio volto dal suo post, perché non voglio essere visto da milioni di italiani anche se sono cosciente che altrettanti lo hanno già visto. Grazie in anticipo e buona sera».