L’Unità, Renato Soru: “Ci ho rimesso fino a ultimo euro”. Lui non paga più

di Redazione Blitz
Pubblicato il 7 Maggio 2015 12:40 | Ultimo aggiornamento: 7 Maggio 2015 12:40
L'Unità, Renato Soru: "Ci ho rimesso fino a ultimo euro". Lui non paga più

L’Unità, Renato Soru: “Ci ho rimesso fino a ultimo euro”. Lui non paga più (foto Ansa)

ROMA – L’Unità non paga, ai giornalisti pignorano case e stipendi, ma l’ex editore Renato Soru ha detto che non è più lui a pagare. Anzi, dice Soru intervistato da Corriere della Sera e Repubblica, “io ci ho rimesso fino all’ultimo euro”.

“Allo stato attuale, con la società in liquidazione, ho perso praticamente tutto ciò che avevo investito e, se proprio vogliamo dirla brutalmente, io mi considero parte lesa”, dice Soru. “Ho cercato di contribuire a salvare l’Unità e ci ho rimesso l’intero investimento, davvero fino all’ultimo euro”.

Soru ha anche detto: “Io non mi occupo più del giornale da diversi anni. Dal 2011. Anzi, in realtà praticamente dal 2010. Non mi sento responsabile né legalmente, né moralmente di quanto accaduto dopo. Ciò detto, sono solidale con i giornalisti e le persone interessate in questa vicenda e credo che debba esserci una soluzione. Ciò che sta accadendo agli ex direttori e agli ex giornalisti è grave”.