Il Manifesto. Anche Valentino Parlato lascia, dopo l’addio di Rossanda

Pubblicato il 13 Dicembre 2012 13:54 | Ultimo aggiornamento: 13 Dicembre 2012 16:19
Valentino Parlato (Foto LaPresse)

ROMA – Valentino Parlato lascia il Manifesto dopo l’addio di Rossana Rossanda. Anche l’ultimo fondatore lascia il giornale diretto da Norma Rangeri, a cui indirizza una lettera per annunciare la sua uscita.

Il Manifesto ha pubblicato la missiva di Parlato:

Cara Norma,
quel che state facendo, sulla nuova cooperativa e sul possibile rilancio del giornale non mi convince affatto. La crisi non è solo di soldi, ma anche di soldati e di linea. Anche la riunione del 4 di novembre non so che fine abbia fatto. Per tutto questo mi pento di non essermi associato subito alla posizione di Rossana, cioè di separazione. Lo faccio con questa lettera, con moltissima amarezza e anche pensando che negli anni passati avrei dovuto fare di più e anche litigare di più. Dopo più di quarant’anni sono fuori di questo manifesto che è stata tanta parte della mia vita. Mi dispiace. Un abbraccio
Valentino Parlato

Dopo il ritiro della firma da parte di 11 redattori storici e l’addio di Rossanda, la Rangeri replica ora alla lettera di Parlato:

“Senza la nuova cooperativa – scrive – il giornale andrebbe incontro alla chiusura, con una cesura, questa volta sì, con la sua storia. E i lettori, il nostro bene più prezioso, ci scrivono che il manifesto è più importante delle persone”.