Marco Travaglio condannato per diffamazione della giornalista del Tg1 Grazia Graziadei

di Redazione Blitz
Pubblicato il 21 luglio 2018 9:11 | Ultimo aggiornamento: 21 luglio 2018 9:11
Marco Travaglio è stato condannato per diffamazione della giornalista del Tg1 Grazia Graziadei

Marco Travaglio condannato per diffamazione della giornalista del Tg1 Grazia Graziadei (foto d’archivio Ansa)

ROMA – Marco Travaglio, direttore de Il Fatto Quotidiano, è stato condannato dalla sesta sezione penale del tribunale di Roma per diffamazione nei confronti della giornalista del TG1 Grazia Graziadei [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play]. Lo scrive l’Ansa citando fonti legali secondo le quali al centro della vicenda ci sarebbe un articolo firmato dal direttore e pubblicato il 4 luglio del 2010 sul tema delle intercettazioni.

Il giudice ha condannato Travaglio anche al pagamento di 30mila euro a titolo di risarcimento del danno nei confronti della parte civile Grazia Graziadei. In relazione allo stesso articolo il tribunale ha invece assolto Travaglio dall’accusa di diffamazione nei confronti dell’ex direttore del Tg1 Augusto Minzolini. Assolto anche Antonio Padellaro, che era stato chiamato a rispondere quale direttore, all’epoca della pubblicazione, de Il Fatto Quotidiano.

Nello scorso gennaio Travaglio era stato condannato per diffamazione e al pagamento di un risarcimento da 150mila euro. L’articolo che ha portato alla condanna del giornalista riguardava tre magistrati siciliani che hanno lavorato nell’inchiesta in cui gli imputati del processo sulla latitanza di Bernardo Provenzano sono stati assolti. A rendere nota la condanna inflitta a Travaglio è Carlo Arnulfo, avvocato dei magistrati mario Fontana, Wilma Mazzara e Annalisa Tesoriere.