“Mezza fiducia non fa il governo”: Michele Ainis sulla Stampa

Pubblicato il 16 Novembre 2010 14:28 | Ultimo aggiornamento: 16 Novembre 2010 14:28

Il governo Berlusconi è ormai completamente “dimezzato”: lo sostiene il costituzionalista Michele Ainis nel proprio editoriale sulla Stampa. Dopo le dimissioni dei ministri e sottosegretari finiani, il governo è dimezzato. La fiducia è probabile solo al Senato, non alla Camera. La crisi sarebbe a metà, visto che, secondo il premier, forse un rimpasto basterebbe. Infine anche le eventuali elezioni sarebbero solo per la Camera.

Senza i ministri di Futuro e libertà, il governo Berlusconi ormai somiglia al visconte dimezzato di Italo Calvino. Sarà per questo che cerca di tagliare il problema in due come una mela: mezza fiducia (quella del Senato), mezza crisi (magari un rimpasto può bastare), e in ultimo mezze elezioni (facendo rivotare gli italiani solo per la Camera). C’è una logica (…)