Mondadori, offerta da La Verità per 5 periodici: Confidenze, Cucina Moderna, Sale&Pepe, Starbene e Tustyle

di redazione Blitz
Pubblicato il 23 Ottobre 2019 22:18 | Ultimo aggiornamento: 23 Ottobre 2019 22:18
maurizio belpietro

Nella foto Maurizio Belpietro (Ansa)

ROMA – La Mondadori ha ricevuto un’offerta vincolante per l’acquisizione dei magazine Confidenze, Cucina Moderna, Sale&Pepe, Starbene e Tustyle da parte de La Verità. Lo rende noto un comunicato del gruppo di Segrate, il cui Cda ha deliberato di dare mandato all’a.d. Ernesto Mauri di “porre in essere tutte le azioni volte a esaminare e a finalizzare l’operazione”. L’offerta, che ha validità sino al 31 dicembre, prevede la costituzione di una NewCo, la cui partecipazione sarà al 75% da parte de La Verità e al 25% di Mondadori.

La società del quotidiano fondato da Maurizio Belpietro un anno fa aveva già acquisito da Mondadori il settimanale Panorama. La scelta del Cda è “coerente con la strategia annunciata di focalizzazione sui core business Libri, Retail e i Magazine con maggiori potenzialità di sviluppo multimedia”, aggiunge la nota di Mondadori, nella quale si specifica che l'”offerta comporta anche un earn-out a favore del socio Arnoldo Mondadori Editore e meccanismi di put/call a favore dei soci”. Le attività relative alle 5 testate in oggetto dell’offerta hanno registrato nel 2018 ricavi per 22,4 milioni e Mondadori conclude che “in conformità con le disposizioni di legge verrà esperita la procedura sindacale”.

“Continua l’operazione di sistematico smantellamento della divisione periodici dell’Arnoldo Mondadori Editore (…)” afferma in un comunicato il Cdr del gruppo di Segrate. “Una decisione che, dopo la cessione di Panorama nel 2018 – prosegue la nota – comporta un altro drastico taglio del personale giornalistico: saranno infatti una cinquantina i colleghi che lasceranno Palazzo Mondadori. In attesa di verificare puntigliosamente le condizioni di questa cessione”, il Cdr “esprime profonda amarezza per una operazione che non solo appare come una sconfitta per tutti, ma autorizza e consolida i timori sulle intenzioni della proprietà di attuare nel futuro una totale dismissione dell’Area Periodici”.

L’amministratore delegato Ernesto Mauri, all’Ansa spiega lo scopo dell’operazione: “Nei magazine il nostro obiettivo è quello di concentrarci solo su determinati brand leader o ad alto potenziale di sviluppo multipiattaforma in settori per noi strategici come entertainment, femminili, food, salute e scienza”.

“Attorno a questi brand – prosegue Mauri – stiamo costruendo un sistema di verticali in grado di essere declinato su tutti i canali, dalla carta agli eventi, dal web ai social network, fino alle tv e agli smart speaker, come già avviene oggi in modo strutturale per GialloZafferano e Focus, ad esempio e, in parte su Grazia e Donna Moderna”.

“A fianco di questi brand, – aggiunge ancora Mauri – possiamo contare anche su giornali ad altissima diffusione, tra cui TV Sorrisi e Canzoni, Chi, le guide televisive Telepiù e Guida Tv, e mensili specializzati come Interni, CasaFacile e Icon o properties native digitali come Mypersonaltrainer e Studenti”, aggiunge l’a.d. di Mondadori, secondo il quale “i cinque giornali che confluiranno in questa NewCo possono invece diventare strategici in aziende con caratteristiche e priorità diverse dalle nostre, come la brillante realtà ideata da Maurizio Belpietro, che saprà sicuramente valorizzare contenuti e know-how, come ha già fatto con successo con Panorama”.

Fonte: Ansa