Ostia, aggressione a Daniele Piervincenzi: Fnsi e Odg parte civile nel processo a Roberto Spada

di redazione Blitz
Pubblicato il 12 gennaio 2018 6:30 | Ultimo aggiornamento: 11 gennaio 2018 21:27
daniele-piervincenzi-spada

Ostia, aggressione a Daniele Piervincenzi: Fnsi e Odg parte civile nel processo

ROMA –  La Federazione nazionale della Stampa italiana e l’Ordine nazionale dei giornalisti si costituiranno parte civile nell’eventuale processo a carico di Roberto Spada e Ruben Nelson Alvez del Puerto, per i quali la Procura di Roma ha chiesto il rinvio a giudizio con le accuse di lesioni personali e violenza privata con l’aggravante del metodo mafioso per l’aggressione al giornalista Daniele Piervincenzi e all’operatore Edoardo Anselmi, del programma Rai Nemo – Nessuno escluso, avvenuta a Ostia lo scorso 7 novembre.

“Come già successo in altri casi, anche questa volta gli enti della categoria saranno al fianco dei colleghi. Siamo stati in piazza, a Ostia, insieme con Libera e con tante altre associazioni che hanno a cuore i temi della legalità e della libertà di stampa. Saremo anche in tribunale, a Roma e ovunque si tenterà di ostacolare il lavoro dei cronisti”, scrivono in una nota Fnsi e Cnog.

“I colleghi – proseguono – devono sapere che non sono soli. E chi vorrebbe con minacce, intimidazioni e violenze mettere a tacere i giornalisti che indagano su corruzione, mafie e malaffare deve capire che nessuna “testata” potrà impedire di illuminare quello che accade in ogni angolo del Paese. Perché un’informazione libera e autorevole è in primo luogo un diritto inalienabile dei cittadini”.

L’udienza davanti al giudice per l’udienza preliminare è fissata per martedì 23 gennaio. A rappresentare Fnsi e Cnog durante il procedimento sarà l’avvocato Giulio Vasaturo.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other