Rai: senza Italia ai Mondiali compra una partita di Champions League il mercoledì?

di Redazione Blitz
Pubblicato il 15 novembre 2017 13:29 | Ultimo aggiornamento: 15 novembre 2017 13:29
rai-champions-league-mercoledì

Rai: senza Italia ai Mondiali compra una partita di Champions League il mercoledì?

ROMA – Rai: senza Italia ai Mondiali compra una partita di Champions League il mercoledì? Con la clamorosa mancata qualificazione dell’Italia ai Mondiali di Russia 2018, la Rai deve leccarsi le ferite per la rinuncia anticipata a prevedibili ascolti e contratti pubblicitari da notti magiche ma, allo stesso tempo, si trova di colpo più ricca di almeno 90/95 milioni di euro che può reinvestire. Il calcolo è facile: i diritti tv delle partite sarebbero costati 180/190 milioni di euro, senza gli azzurri li pagherà circa la metà, di cui una parte sarà venduta alla pay tv di Sky. Bene, come investirà questo imprevisto e non desiderato tesoretto?

Proprio il deal che intercorrerà con Sky autorizza la previsione di scenari – lo fa Fulvio Bianchi su Repubblica – interessanti per il grande pubblico appassionato di calcio internazionale e di Formula 1: l’idea è quella di acquistare i diritti televisivi per la trasmissione in chiaro della partita di Champions League del mercoledì. I diritti Champions, dalla prossima stagione, sono appunto di proprietà di Sky (2018-2021).

Con 4 italiane sicure in Champions, la Rai, trasmettendo un match ogni mercoledì in prima serata, avrebbe di sicuro grandi ascolti. La trattativa con Sky potrebbe andare presto a buon fine. Il dg di Viale Mazzini, Mario Orfeo, sta accelerando i tempi. Costo? Circa 40 milioni per la Rai, ma rientrerebbe nell’accordo generale fra le due emittenti. Più complicata la situazione della Formula 1: Sky vuole tutti i Gran Premi da trasmettere in pay, e in esclusiva, non solo in Italia ma anche in Inghilterra (BskyB) e Germania (Deutsche Sky). (Fulvio Bianchi, La Repubblica)