Rcs, Diego Della Valle: “Pronto a fare la mia parte”. E detta le sue condizioni

di Redazione Blitz
Pubblicato il 2 Luglio 2013 18:07 | Ultimo aggiornamento: 2 Luglio 2013 18:07
Rcs, Diego Della Valle: "Pronto a fare la mia parte". E detta le sue condizioni

Diego Della Valle (Foto Lapresse)

MILANO – Rcs, dopo la mossa a sorpresa di Fiat Diego Della Valle torna in campo e si dice “prontissimo a fare la mia parte” nell’ambito dell’aumento di capitale della società editrice del Corriere della Sera. Chiede, però, ai soci conferma sullo scioglimento del patto di sindacato, sulla revisione del piano e sui termini dell’aumento di capitale. ”Se questa linea strategica troverà conferma, sono prontissimo a fare la mia parte”, ha fatto sapere Della Valle in una nota.

”Sto aspettando che alcuni importanti azionisti mi confermino quello che avevamo, in più di un’occasione, discusso e considerato positivamente, e cioè: dare a Rcs una governance moderna, sciogliendo l’attuale patto di sindacato sostituendolo con alcuni azionisti pronti ad investire e avere quote simili tra di loro”, ha scritto.

Il fondatore di Tod’s chiede anche di ”modificare il Piano presentato e di rivedere alcuni termini dell’aumento di capitale. Tutto nella logica di cercare di dare all’azienda un avvenire migliore e proiettarla nel futuro del mondo dell’editoria, rispettando le persone che ci lavorano e rafforzandone l’indipendenza editoriale” spiega Della Valle. E’ a queste condizioni che Della Valle è pronto a sottoscrivere l’aumento. ”Ora è tempo di decidere in modo chiaro e inequivocabile e per alcuni di noi è anche tempo di dimostrare se si vuole veramente che questo Paese cambi oppure se si vuole che tutto rimanga com’è e com’era”.