Rcs vende Astra, Novella 2000, Visto, a Bernardini de Pace. Scartata Santanchè

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 Giugno 2013 21:41 | Ultimo aggiornamento: 19 Giugno 2013 21:42
Rcs vende Astra, Novella 2000, Visto, a Bernardini de Pace. Scartata Santanchè

Rcs vende Astra, Novella 2000, Visto, a Bernardini de Pace. Scartata Santanchè

MILANO – Rcs ha accolto l’offerta della Prs di Alfredo Bernardini de Pace. Alla concessionaria pubblicitaria saranno cedute quattro periodici e il polo enigmistica: in particolare le testate vendute sono Astra, Novella 2000, Visto, Ok la salute prima di tutto. La decisione presa dopo il voto a maggioranza del Cda di martedì sulla chiusra delle trattative con i due pretendenti rimasti in lizza, è stata annunciata mercoledì sera in un comunicato.

La Prs è una concessionaria di pubblicità che non ha altre testate. L’altra offerta, scartata, era quella della Visibilia che fa capo a Daniela Santanchè.

In linea con le attività di focalizzazione connesse al piano per lo sviluppo 2013-2015, spiega in particolare Rcs MediaGroup, la società ”ha deciso di accettare l’offerta vincolante ricevuta da Prs srl per l’acquisto dei rami di azienda relativi all’attività di edizione delle testate periodiche Astra, Novella2000, Visto, OK la Salute Prima di Tutto” e del cosiddetto Sistema Enigmistica, che comprende le testate Domenica Quiz, Domenica Quiz Mese, Sudoku Top, Piramide Enigmistica, Quizissimo, Cruciverba Top, Corriere Enigmistica, Corriere Enigmistica Junior, Hobby Puzzle, Quiz Ermetici.

“L’offerta – spiega Rcs è sottoposta alla condizione sospensiva dell’esaurimento delle consultazioni con le organizzazioni sindacali, che verranno avviate a norma di legge. L’operazione – conclude – consentira’ tra l’altro di contenere le ricadute occupazionali ed economiche che sarebbero derivate dall’alternativa cessazione dell’attivita’ di edizione delle testate”.

Nata nel 1969 come concessionaria per la pubblicità, la Prs di Bernardini de Pace è presente nella televisione con alcuni canali satellitari e digitali, in particolare con una posizione di punta nell’infanzia con il circuito K2, Frisbee DeAKids e DeAJunior. Opera poi nella syndication radiofonica con Cnr e nella comunicazione con Agr. Dal 2013 cura la raccolta pubblicitaria cinematografica del circuito The Space Cinema (joint venture tra 21 Investimenti e Mediaset), in precedenza gestita proprio dalla Santanchè.

Prs aveva già acquistato da Rcs il network Cnr nel 2007 e la nuova Agenzia Giornalistica Agr nel 2009. Bernardini de Pace, 63 anni, è tra l’altro fratello del celebre avvocato Anna Bernardini de Pace, guida come amministratore delegato o presidente diverse aziende nel proprio gruppo (Agr, Area4 Adv, Cnr, Mediagroup Adv srl e Prs srl).

La società principale sembra essere appunto la Prs, costituita nel dicembre del 1969. Nel 2012 la società ha registrato ricavi per 35 milioni (30,2 milioni nel 2011) chiudendo in utile per 23.516 euro (108.410 euro l’utile 2011). L’azienda sembra solida: a bilancio figuravano crediti verso i clienti a breve per 24,5 milioni e debiti verso le banche esigibili entro l’esercizio 2013 per 6,4 milioni, con debiti verso fornitori per 18,3 milioni. A fine 2012, infine, aveva circa 209 mila euro di liquidità.