Sole 24 Ore: nei 9 mesi confermato aumento redditività. Ebitda a +2,4 milioni

di Redazione Blitz
Pubblicato il 15 novembre 2018 11:19 | Ultimo aggiornamento: 15 novembre 2018 11:19
Sole 24 Ore: nei 9 mesi confermato aumento redditività. Ebitda a +2,4 milioni

Sole 24 Ore: nei 9 mesi confermato aumento redditività. Ebitda a +2,4 milioni

ROMA – Il gruppo Sole 24 Ore chiude in miglioramento i conti dei primi nove mesi dell’anno e “conferma le proprie previsioni di risultati per il 2018”. Al 30 settembre, nel confronto con lo stesso periodo del 2017, il gruppo editoriale controllato da Confindustria vede crescere la redditività con un Ebitda in miglioramento di 13,9 milioni (da -11,5 a +2,4) che conferma il ritorno al segno ‘più’ già registrato con i risultati del primo semestre.

L’ebit è in miglioramento di 17,6 milioni (da -22,1 a -4,5 milioni) ed il risultato netto è in miglioramento di 14,9 milioni (con una riduzione della perdita da -20,4 a -5,5 milioni). I ricavi consolidati sono pari a 150,2 milioni (-7,9%) per effetto nel core business di una flessione dei ricavi editoriali del 7,7% e dei ricavi pubblicitari del 6,5%, e degli ‘altri ricavi’ del 14,5%. Nel periodo il gruppo ha realizzato una riduzione dei costi diretti e operativi per 17,9 milioni (-16,8%).

Descrivendo “l’evoluzione prevedibile della gestione” il Gruppo 24 Ore spiega che “nei primi nove mesi del 2018 rileva ricavi in flessione rispetto all’anno precedente, principalmente in relazione alla prevista contrazione dei ricavi diffusionali e alla minore raccolta pubblicitaria”.

I risultati consolidati al 30 settembre 2018 “confermano quanto previsto, con un miglioramento della redditività rispetto all’esercizio 2017, anche al netto delle poste non ricorrenti”. Così, “il gruppo persegue il proprio piano editoriale di rilancio e focalizzazione, continuando le iniziative di efficientamento e riduzione dei costi diretti e operativi”.

La società sottolinea quindi che, considerando questo scenario, le azioni già messe in atto e quelle previste per il mantenimento e lo sviluppo dei ricavi, così come per il continuo perseguimento dell’efficienza operativa, “in assenza di eventi al momento non prevedibili il gruppo considera conseguibili e pertanto conferma le proprie previsioni reddituali e finanziarie per il 2018”.