Spotify hackerato, utenti Android dovranno aggiornare versione installata

di Redazione Blitz
Pubblicato il 27 Maggio 2014 16:55 | Ultimo aggiornamento: 27 Maggio 2014 16:55
Spotify hackerato

Spotify

ROMA – Spotify è stato hackerato. La conferma arriva dalla stessa compagnia che ha lanciato l’allarme in un post comparso sul blog nel quale si indica che al momento si sta facendo di tutto per evitare che altri utenti possano cadere nelle grinfie dell’hacker.

Il messaggio d’allerta è stato pubblicato anche in italiano, sul blog locale dell’azienda:

Sono stati rilevati degli accessi non autorizzati ai nostri sistemi e dati interni aziendali e volevamo informarvi sulle misure precauzionali che abbiamo intrapreso a riguardo. Non appena vi è stata la prima segnalazione abbiamo avviato immediatamente una indagine. In Spotify, trattiamo la sicurezza delle informazioni e la protezione dei dati con la massima priorità, ed è per questo che vi comunichiamo queste informazioni oggi.
Dall’indagine risulta che è stato effettuato un unico accesso ai dati di un solo utente e questo non riguardava alcuna informazione relativa a password, dettagli o modalità di pagamento. Sulla base delle nostre ricerche, non abbiamo rilevato alcun ulteriore rischio per gli altri utenti, a seguito di tale episodio.
Trattiamo questi eventi con la massima serietà e, come misura precauzionale generale, chiederemo nei prossimi giorni ad alcuni utenti Spotify di re-inserire la loro password e username per accedere ai loro account.

Come ulteriore misura preventiva, suggeriremo un aggiornamento per i nostri utenti Android, nel corso dei prossimi giorni. Se infatti Spotify vi notifica un aggiornamento, vi preghiamo di seguire le istruzioni per installarlo. Come sempre, Spotify vi consiglia di installare solo applicazioni Android provenienti dagli store di Google Play, Amazone Appstore o https://m.spotify.com/. Ad oggi non vi sono specifiche azioni richieste invece per gli utenti iOS o Window phone.
Vi ricordiamo che le playlists che erano in modalità offline dovranno essere scaricate e rese disponibili offline nuovamente nella nuova versione dell’applicazione.

Ci scusiamo per gli eventuali disagi causati e vi ringraziamo per la comprensione, sono misure precauzionali necessarie per assicurare la tutela della qualità del nostro servizio e la protezione dei nostri utenti.
Abbiamo infatti implementato le azioni necessarie per rafforzare la sicurezza generale dei nostri sistemi e assicurare la protezione dei vostri dati, nostra continua priorità. Nel corso dei prossimi giorni adotteremo delle ulteriori misure per aumentare la sicurezza dei nostri utenti.

Nei prossimi giorni, quindi, verrà chiesto a coloro che hanno installato l’app Spotify per Android di re-inserire il loro nome utente e la loro password per entrare nel servizio. Coloro che hanno a disposizione una versione datata della suddetta app verranno guidati nel processo di aggiornamento per essere sicuri che possano disporre dell’ultima versione.

Al momento l’avvertenza riguarda solo gli utenti Android, in quanto non ci sono raccomandazioni per i possessori di iPad, iPhone, iPod. Spotify non ha voluto rivelare il problema di sicurezza spiegando che non ha riguardato la password o le informazioni di pagamento. Ma dopo l’attacco occorso a eBay, questo rappresenta un altro pericolo per la sicurezza della Rete.