Telefono 4G, rischio salasso: il roaming può attivarsi da solo

di Redazione Blitz
Pubblicato il 21 Maggio 2015 12:33 | Ultimo aggiornamento: 21 Maggio 2015 12:33
Telefono 4G, rischio salasso: il roaming può attivarsi da solo

Telefono 4G, rischio salasso: il roaming può attivarsi da solo

ROMA – C’è un problema con i telefonini di ultima generazione, la quarta (4G): a volte attivano da soli la funzione “roaming“, quella che permette di collegarsi anche all’estero alle reti digitali, nonostante si sia stata disattivata. Grosso problema, perché si rischiano brutte sorprese sulla bolletta. Come è successo a numerosi lettori de La Stampa che hanno segnalato la disfunzione chiedendo lumi. Il giornalista Luigi Grassia ha sondato le compagnie: è venuto fuori che davvero qualcosa non va, colpa dei costruttori.

Cristallina la posizione di Tim. «Il problema è generato dal comportamento dei terminali Lte»  – dicono dalla compagnia del gruppo Telecom – «che su rete 4G in roaming potrebbero non bloccare totalmente il traffico dati in fase di attestazione in rete». Aggiungono che «questa problematica è oggetto di condivisione anche in ambito Gsma», cioè nell’associazione mondiale degli operatori mobili. Si tratta, quindi, di una questione nota ai tecnici, in quanto «trasversale a molti operatori con reti 4G». (Luigi Grassia, La Stampa).

Tim (consulta il sito www.tim.it) offre un rimedio pratico per disattivare correttamente il roaming: se non vuoi andare su internet all’estero “dal menù impostazioni seleziona la rete 2G/3G e disattiva i dati roaming”. Se non dovesse funzionare e gli addebiti sono riconducibili al roaming, si può accedere al servizio Customer Care/Canali Social. In realtà il disservizio riguarda pochi casi sporadici. In ogni caso si tenga conto che, ad esempio, quando mandi un messaggio su Whatsapp ti stai collegando a una rete internet, non è un telefonino: all’estero, se non vuoi sorprese, disconnetti il telefono e usalo solo per telefonare.