Media

Terremoto in Campania e Molise, “il complotto della Nato e delle scie chimiche”

Le "prove" del complotto

Le “prove” del complotto

ROMA – Puntuale come sempre, il complotto sbuca dai motori di ricerca, dai social network. Terremoto in Campania e Molise? “La natura non c’entra” scrive sicuro il blog Su la testa! (come d’altronde aveva già scritto per varie scosse, dall’Umbria all’Abruzzo). Ma se non della natura di chi è la colpa? Naturale e semplice, della Nato (probabilmente alleata con il Bilderberg).

Prove? Scorrendo il blog, i post, prove convincenti non se ne trovano (stranamente) ma si parla di terremoti usati come arma per governare le masse, scosse create ad arte (non si sa bene come) dalla Nato (probabilmente alleata con Scilipoti) per seminare il terrore e la povertà nel mondo, e il tutto sarebbe in qualche modo collegato alle scie chimiche (non si è ancora sicuri al 100% del coinvolgimento delle sirene). Agli scettici il blog, diretto da Gianni Lannes, raccomanda altri link, altri video, altre foto, altri libri con “le prove sconvolgenti”, altre pagine da cliccare, da visualizzare . Giornalettismo, per esempio, ricorda il post di Gianni Lannes contro Peppa Pig.

La Nato però non è riuscita a spaventare tutti, su Facebook, per esempio, qualcuno commenta: “Il primo terremoto della mia vita è stato fighissimo”. Alla faccia della Nato. 

 

 

 

To Top