Reuters Italia licenzia 16 giornalisti. Fnsi: “Scelta scellerata”

di redazione Blitz
Pubblicato il 13 novembre 2018 6:30 | Ultimo aggiornamento: 13 novembre 2018 1:30
Agenzia Thomson Reuters Italia licenzia 16 giornalisti. Fnsi: "Scelta scellerata"

Agenzia Thomson Reuters Italia licenzia 16 giornalisti. Fnsi: “Scelta scellerata”

ROMA – L’agenzia di stampa Thomson Reuters Italia ha annunciato a sorpresa al Comitato di redazione un esubero di 16 giornalisti e la conseguente apertura della procedura di licenziamento collettivo. Un annuncio accolto con durezza dalle associazioni dei giornalisti. 

“Contrasteremo in tutte le sedi l’annunciato taglio occupazionale, perché è una scelta scellerata”, commentano Federazione nazionale della Stampa italiana, Associazione Lombarda dei Giornalisti e Associazione Stampa Romana.

“Il licenziamento di 16 giornalisti – proseguono Fnsi, Algi e Asr – è un’iniziativa che, per il sindacato, non è in alcun modo giustificabile, soprattutto in un gruppo che in Italia ha sempre realizzato utili e ora accampa la volontà di ‘riorganizzare’ e di rendere più efficiente la propria struttura. Ma non è con il ricorso traumatico ai licenziamenti che si rendono più efficienti le redazioni. Oltre all’occupazione, è in gioco la qualità dell’informazione di un’agenzia storica e caratterizzata da grande competenza e specializzazione dei suoi giornalisti. Un altro duro colpo alla qualità del pluralismo dell’informazione nel nostro Paese”.