TikTok vietato accesso ai minori di 13 anni: Tik Tok obbedisce al Garante Privacy e vieta accesso ai minori di 13 anni

di redazione Blitz
Pubblicato il 3 Febbraio 2021 14:14 | Ultimo aggiornamento: 3 Febbraio 2021 14:15
TikTok obbedisce al Garante Privacy: vietato accesso ai minori di 13 anni con l'intelligenza artificiale

TikTok obbedisce al Garante Privacy: vietato accesso ai minori di 13 anni con l’intelligenza artificiale

TikTok bloccherà l’accesso ai minori di 13 anni. Lo ha comunicato la piattaforma di video sharing al Garante privacy, adeguandosi alle richieste dell’Autorità dopo il provvedimento di blocco imposto nei giorni scorsi in seguito al caso della ragazzina di Palermo morta per una blackout challenge.

TikTok ha fatto sapere che adotterà misure per bloccare l’accesso ai minori e valuterà l’utilizzo di sistemi di intelligenza artificiale per la verifica dell’età. Inoltre, lancerà una campagna informativa per sensibilizzare genitori e figli.

Il Garante si è, in ogni caso, riservato di verificare l’effettiva efficacia delle misure annunciate. 

TikTok e il caso di Palermo

Dopo il caso della bambina di 10 anni morta a Palermo, il Garante per la Privacy aveva disposto il blocco immediato dell’app per tutti gli utenti dei quali non fosse stata accertata con sicurezza l’età anagrafica.

La ragazzina è deceduta per asfissia dopo aver partecipato ad una sfida su TikTok, che è al momento il social più popolare tra gli adolescenti.

Si chiama blackout challenge ed è una sorta di sfida di resistenza pericolosissima che non spaventa molti giovanissimi, ignari del reale pericolo. Una prova che questa volta si è trasformata in tragedia.

La bambina si era stretta intorno al collo una cintura, seguendo le indicazioni su TikTok. Restando poi senza forze è crollata a terra senza riuscire a liberarsi. Quando i genitori si sono accorti della situazione hanno liberato la figlia dalla cintura e sono corsi all’ospedale.

Nonostante i tentativi dei medici per la piccola non c’è stato nulla da fare. I genitori hanno acconsentito all’espianto degli organi. 

TikTok, il richiamo del Garante Privacy già a dicembre

Già a dicembre il Garante per la Privacy aveva contestato a Tik Tok una serie di violazioni: scarsa attenzione alla tutela dei minori; facilità con la quale è aggirabile il divieto, previsto dalla stessa piattaforma, di iscriversi per i minori sotto i 13 anni; poca trasparenza e chiarezza nelle informazioni rese agli utenti; uso di impostazioni predefinite non rispettose della privacy.

In seguito alla tragedia di Palermo, l’Autorità è intervenuto per bloccare immediatamente l’uso dei dati degli utenti minori di 13 anni. Il divieto era fissato fino al 15 febbraio, data entro la quale il Garante si è riservato ulteriori valutazioni.