Vittorio Zucconi morto: addio al giornalista di Repubblica. Era malato da tempo

di Redazione Blitz
Pubblicato il 26 maggio 2019 11:32 | Ultimo aggiornamento: 26 maggio 2019 11:59
Vittorio Zucconi, morto il giornalista di Repubblica e corrispondente Usa

Vittorio Zucconi morto: addio al giornalista di Repubblica (Foto da Wikipedia/Paolo Visone)

ROMA – Vittorio Zucconi, giornalista di Repubblica, è morto a 74 anni nella sua casa di Washington, negli Stati Uniti, dopo una lunga malattia. A darne notizia è il direttore di Repubblica Ezio Mauro sul giornale. Cronista, giornalista e corrispondente dagli Usa, Zucconi è stato anche direttore del sito di Repubblica e di Radio Capital.

Nato a Bastiglia nel 1944, Zucconi iniziò la sua carriera nel giornalismo come cronista di nera al quotidiano La Notte di Milano. Poi nel 1969 arrivò a La Stampa, di cui fu corrispondente dagli Stati Uniti. Nel 1985 si trasferì a Washington, dove ha lavorato anche per Repubblica.

Il giornalista è stato direttore dell’edizione web di Repubblica dalla creazione fino al 2015 ed è stato direttore dell’emittente Radio Capital fino al 2018. Da tempo Zucconi era malato e si è spento il 26 maggio all’età di 74 anni, lasciando la moglie Alisa Tibaldi, i figli Chiara e Guido e i sei nipoti. 

5 x 1000