WhatsApp, attenti al messaggio-truffa: “E’ scaduto, rinnova ora”. Tocchi il link e ruba i soldi

di Redazione Blitz
Pubblicato il 6 aprile 2018 11:10 | Ultimo aggiornamento: 6 aprile 2018 11:10
WhatsApp Messenger scaduto: attenti nuova truffa

WhatsApp, attenti al messaggio-truffa: “E’ scaduto, rinnova ora”. Tocchi il link e ruba i soldi

ROMA  – Se vi arriva un messaggio per rinnovare WhatsApp Messenger fate attenzione, si tratta di una truffa.

Tutte le notizie di Blitzquotidiano e Ladyblitz in queste App per Android. Scaricate qui Blitz e qui Ladyblitz.

L’allerta arriva dalla Polizia di Stato che invita gli utenti di WhatsApp Messenger a fare molta attenzione in caso di ricezione di un messaggio che li invita a cliccare su di un link per rinnovare il proprio abbonamento scaduto. Si tratta però solo di un modo per rubare denaro o dati personali agli ignari utenti. Nel messaggio si legge:

“Attenzione! Il tuo account WhatsApp Messenger è scaduto. La registrazione non è stata rinnovata, scade tra 24 ore. Saluti da WhatsApp. Ecco il tuo codice: 635-845 o puoi verificare il tuo dispositivo toccando questo link”.

Esiste poi una variante della truffa, dove il messaggio che arriva è leggermente diverso, ma non cambia nei contenuti:

“Rinnova il tuo WhatsApp Messenger. Si prega di rinnovare il più presto possibile per evitare la perdita di tutti i media (immagini, video, storico…). Solo 99 centesimi”.

Nel caso in cui siate stati truffati, Giovanni D’Agata dello Sportello dei Diritti spiega come comportarsi:

“Il problema che tuttora persiste, è che molti continuano a cadere nella trappola per il tipo di testo che è fatto in modo da allarmare coloro che hanno un account WhatsApp facendolo preoccupare sulla possibilità di perdere il servizio e i dati conservati. Nulla di tutto ciò, però può accadere. I titolari di App compreso Whatsapp utilizzano specifici canali per i loro aggiornamenti ed in particolare Apple Store per i sistemi IOS dei dispositivi Apple e i Market Store (tra cui Google Play Store) per i dispositivi Android.

Prestare attenzione è la regola per chiunque utilizza dispositivi connessi. Nel caso siate comunque incappati nella frode potrete rivolgersi agli esperti della nostra associazione tramite i nostri contatti email info@sportellodeidiritti.org o segnalazioni@sportellodeidiritti.org per valutare immediatamente tutte le soluzioni del caso per evitare pregiudizi”.