WhatsApp, ecco come recuperare e leggere i messaggi cancellati

di Redazione Blitz
Pubblicato il 10 gennaio 2018 11:47 | Ultimo aggiornamento: 10 gennaio 2018 11:47
whatsapp-whatsremoved

WhatsApp, ecco come recuperare e leggere i messaggi cancellati

ROMA – Se avete ricevuto la notifica di un messaggio su WhatsApp cancellato e siete curiosi di leggerlo non disperate, una nuova app permette di recuperare il testo andato perso o la foto. L’app si chiama WhatsRemoved e rappresenta un nuovo servizio per gli utenti Android, che potranno così recuperare e leggere il contenuto del messaggio cancellato da chi l’ha inviato.

Valentina Ruggiu sul quotidiano Repubblica scrive che WhatsApp aveva introdotto a ottobre la possibilità di cancellare un messaggio entro 7 minuti dal suo invio, ma ora il nuovo servizio permetterà di recuperare il testo o la foto che sarebbe altrimenti andata persa. L’app promette di scoprire “ciò che gli altri non vogliono che tu veda”;

“Il servizio si chiama WhatsRemoved ed è scaricabile gratuitamente dal portale Google Play Services. Una volta installato, registra tutte le notifiche di WhatsApp e avvisa l’utente quando un messaggio inviato da un contatto è stato cancellato. Non solo, perché – come scritto nella descrizione del servizio – è in grado “di individuare – e mostrare – anche immagini, video e audio” che sono stati eliminati.

Dal punto vista della privacy, assicurano i creatori dell’applicazione, non ci sarebbe alcun pericolo. Come specificato nei termini di servizio, i dati degli utenti non vengono raccolti e per questo non c’è il rischio che vengano venduti o analizzati. Le uniche informazioni registrate dal servizio, infatti, sono quelle relative a possibili problemi che l’utente incontra nell’utilizzo del servizio, i cosiddetti “bug”. I creatori di WhatsRemoved ci tengono a precisare insomma che solo i messaggi volutamente cancellati e quindi mai ricevuti né visti vengono salvati, non quelli che sono già stati letti.

A differenza delle altre applicazioni di terze parti, WhatsRemoved non entra in conflitto con il servizio di messaggistica istantanea perché non ne viola i termini d’uso. La sua installazione infatti non apporta alcuna modifica all’esperienza offerta all’utente da WhatsApp e quindi non si corre il rischio che questo sospenda – anche se solo temporaneamente – l’account. Situazione in cui sono incorsi molti utenti che avevano installato WhatsApp Plus, un’estensione che permette di personalizzare molti dettagli dell’applicazione, o Scheduler for WhatsApp, altra estensione con cui è possibile programmare l’invio di messaggi”.