Windows XP, stop protezione. Migliaia di pc del governo Usa a rischio hacker

di Redazione Blitz
Pubblicato il 18 Marzo 2014 0:44 | Ultimo aggiornamento: 17 Marzo 2014 21:30
Windows XP, stop protezione. Migliaia di pc del governo Usa a rischio hacker

Windows XP, stop protezione. Migliaia di pc del governo Usa a rischio hacker

WASHINGTON – Centinaia di migliaia di computer del governo americano dal prossimo 8 aprile saranno a rischio hacker. Fra circa tre settimane, infatti, il sistema di protezione gratuito di Microsoft per Windows XP va in pensione ed i pc dell’amministrazione non sono stati tutti aggiornati.

Secondo un’inchiesta del Washington Post, nonostante una recente accelerazione delle operazioni per sostituire o aggiornare i sistemi operativi, circa il 10% dei computer governativi – ossia centinaia di migliaia – continueranno a essere in funzione con Windows XP. Senza più, però, il firewall protettivo di Microsoft, che da ben sei anni ha avvertito i clienti della ‘chiusura’ nell’aprile 2014.

Secondo fonti del quotidiano di Washington, rimarranno così vulnerabili agli hackers anche migliaia di computer con informazioni militari o diplomatiche top-secret: questi sistemi hanno generalmente difese piu’ forti.

Ma esperti di sicurezza tecnologica avvertono che gli hackers si sono preparati da tempo per la fine della protezione a Windows XP, ammassando dati sulle vulnerabilita’ dei pc.

Alcuni funzionari del governo avrebbero chiesto a Microsoft di estendere i tempi, ma l’azienda ha risposto chiedendo di venire pagata: proposta che è stata rifiutata. Windows XP era stato messo in commercio nel 2001.