YouTube raccoglie i dati personali dei bambini senza consenso? In Usa Google sotto accusa

di Redazione Blitz
Pubblicato il 9 aprile 2018 12:54 | Ultimo aggiornamento: 9 aprile 2018 13:26
YouTube raccoglie i dati personali dei bambini senza consenso? In Usa Google sotto accusa

YouTube raccoglie i dati personali dei bambini senza consenso? In Usa Google sotto accusa

ROMA – Una coalizione di 23 associazioni Usa in difesa dei minori ha sporto un reclamo contro Google, proprietaria di YouTube, la piattaforma di videostreaming.

Tutte le notizie di Blitzquotidiano in questa App per Android. Scaricatela qui Tutte le notizie di Ladyblitz in questa App per Android. Scaricatela qui

Secondo la grave accusa, YouTube profilerebbe i dati e le informazioni personali dei bambini per meglio targettizzare, cioè andare dritti all’obiettivo, la pubblicità. In palese violazione del Children’s Online Privacy Protection Act (Coppa), una legge federale che disciplina la raccolta di informazioni su bambini sotto ai 13 anni di età. E appaiono sostenibili le giustificazioni di Google, perché, spiegano le associazioni, “Youtube è riservata agli utenti dai 13 anni in su, ma è utilizzata dall’80% dei bambini americani dai 6 ai 12 anni”.

Google genera “profitti significativi raccogliendo vari tipi di informazioni sui bambini su YouTube, inclusi geolocalizzazione, identificativi unici del dispositivo, numeri di telefono mobile”. YouTube è diventata la vera televisione destinata ai bambini: la stringa di ricerca “video per bambini” produce infatti oltre 240 milioni di risultati, dai cartoni animati ai canali di recensioni sui videogame. Per ricavi pubblicitari pari a 11 miliardi di dollari l’anno, di cui Google trattiene il 45% (5 mld).

“YouTube sa benissimo che i bambini guardano i contenuti presenti sulla piattaforma: lo dimostra il fatto che il sito sia pieno di canali rivolti direttamente a loro. Nonostante questo, ci risulta che non abbia mai chiesto i necessari permessi prima di raccogliere i dati personali dei più giovani”, ha spiegato Katie McInnis, consulente delle associazioni che hanno sporto il reclamo.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other