Xiaomi, 850 mln di euro al fondatore Lei Jun per la sua dedizione aziendale

di Caterina Galloni
Pubblicato il 12 aprile 2019 6:00 | Ultimo aggiornamento: 12 aprile 2019 2:23
Xiaomi, il fondatore 49enne Lei Jun

Xiaomi, il fondatore 49enne Lei Jun


ROMA – Lei Jun, il fondatore di Xiaomi, azienda cinese che produce telefonia mobile, tablet, dispositivi di domotica, ha ricevuto più di 850 milioni di euro come riconoscimento per gli otto anni di “dedizione” alla società.
 
Xiaomi ha riferito che Lei Jun ha intenzione di devolvere la somma, una volta dedotta dalle tasse, in beneficenza. Secondo quanto riportato dalla Bb, csembra sia una delle più grandi remunerazioni aziendali ed è stato effettuato dopo che la società, con sede a Pechino, ha riportato un profitto annuale di circa 1.138.000.000 euro.
 
La società è il quarto produttore mondiale di smartphone, dopo Samsung, Apple e Huawei, è stata fondata nove anni fa da Lei e sei soci, oltre ai telefoni produce scooter elettrici e braccialetti fitness tracker.
 
All’inizio dell’anno, Xiaomi ha presentato Mi MIX 3 5G che riprende completamente design e caratteristiche del già noto Mi MIX 3. Ha una doppia fotocamera a scorrimento, ciascuna da 12 Megapixel, e lo schermo è da 6,39 pollici con risoluzione FullHD+.  Al posto dello Snapdragon 845, c’è lo Snapdragon 855 supportato dal modem X50 per la rete 5G. RAM da 6GB e memoria interna da 128GB.  Arriverà sul mercato nel mese di maggio a un prezzo di 599 euro. Il lancio 5G è previsto per il 2020 e sarà fino a 1.000 volte più veloce rispetto al 4G utilizzato attualmente.
 
Fonte: Daily Mail