Auto, si può convertire un diesel Euro 3 in Euro 5?

di Redazione Blitz
Pubblicato il 11 ottobre 2018 15:59 | Ultimo aggiornamento: 11 ottobre 2018 15:59
auto diesel

Auto, si può convertire un diesel Euro 3 in Euro 5?

ROMA – Da lunedì 1 ottobre è entrata in vigore le nuova norma antinquinamento prevista dall’accordo delle regioni della Pianura Padana. Il progetto antismog prevede il blocco della circolazione delle auto diesel Euro 3 in Piemonte, Lombardia, Emilia-Romagna e Veneto, con regole non omogenee, volte a ridurre le emissioni e il conseguente inquinamento. Sono circa 3 milioni le auto interessate da questo provvedimento, per questo motivo molti si chiedono se c’è un’alternativa possibile alla rottamazione della propria vettura.

Auto diesel Euro 6: ecco i modelli che potranno circolare fino al 2030

Molti si sono chiesti se sia possibile trasformare un auto diesel Euro 3 in Euro 5: questa operazione è tecnicamente possibile ma non è possibile farla in alcuna officina in Italia, soprattutto per ragioni di tipo economico. La trasformazione da Euro 3 a Euro 5 si fa invece abitualmente su veicoli industriali ( categoria N1, N2, N3 e anche M3 che sono gli autobus), piuttosto costosi, che possono subire questa conversione ecologica con una certa convenienza  dal punto di vista economico.

Inoltre c’è la possibilità di trasformare una Euro 5 in Euro 6. Esiste una soluzione che allunga la “vita” di queste vetture, e che converte le auto diesel meno recenti in diesel Euro 6 per emissioni ed efficienza. In Germania diverse aziende stanno già installando alcuni kit per il trattamento dei gas di scarico che, tramite catalizzatori SCR, utilizzano l’ammoniaca per eliminare una grossa parte delle polveri sottili. Il particolato, gas nocivo emesso in maggiore quantità dalle auto a gasolio di vecchia produzione, è l’agente inquinante più dannoso per la nostra salute.

Tra gli sviluppatori di questa soluzione c’è la Twintec Baumot, azienda che che ha messo a punto il BNOx Stystem, un tipo di catalizzatore con AdBlue che riduce di oltre il 90% i livelli di NOx allo scarico, ottimizzando il proprio funzionamento alle basse temperature. L’impianto è già pensato per i futuri cicli di omologazione WTLP (Euro 6c) e può essere installato anche su veicoli commerciali e autobus. Per l’installazione occorre circa mezza giornata presso un’officina specializzata.