Diesel Euro 3: in Italia un auto su dieci rischia lo stop

di Giulio Riccardi
Pubblicato il 14 novembre 2018 15:06 | Ultimo aggiornamento: 14 novembre 2018 15:06
diesel euro 3

Diesel Euro 3: in Italia un auto su dieci rischia lo stop

ROMA – In Italia ci sono oltre 5 milioni di auto alimentate a gasolio che rischia di non poter più circolare in tempi relativamente brevi. Nello specifico parliamo del 12,9% del totale delle vetture in circolazione, alimentate con propulsori diesel Euro 3 o inferiori.

Questo è quanto emerge dall’analisi effettuata dal portale Facile.it, realizzata esaminando i dati ufficiali forniti dal Ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture (aggiornati al 31 ottobre 2017). Grazie a questo rapporto è possibile definire una mappa delle auto a gasolio presenti sul territorio, che costituiscono quasi un terzo (29,89%) delle auto private in circolazione.

Dall’indagine emerge come il peso percentuale delle auto diesel Euro 3 o inferiori abbia un impatto differente da regione a regione (la forbice svaria tra l’8,5% e il 22%). Le auto Euro 3 sono concentrate soprattutto nelle regioni del sud Italia che occupano i primi 8 posti in questa speciale classifica. Al primo posto ci sono Molise e Basilicata, regioni in cui più di 1 auto privata su 5 è un diesel Euro 3 o inferiore (rispettivamente il 21,9% e il 21,7%). Subito dopo troviamo Calabria (19%) e Puglia, con il 18,5%. Appena fuori dal “podio” Sicilia (17,2%), Campania (16,7%) e Abruzzo (15,4%).

Euro 1, Euro 2, Euro 3, Euro 4, Euro 5, Euro 6: io che macchina ho? Guida alla “classe ambientale”

La regione più virtuosa, in questo senso, è invece la Valle d’Aosta dove soltanto l’8,5% delle auto private rientra nella categoria diesel Euro 3 o inferiore. Seguono Toscana (8,7%), Friuli Venezia Giulia (9,1%) e Liguria (9,4%). Quinta la Lombardia (9,5%), che precede di poco due regioni che hanno recentemente introdotto lo stop ai diesel Euro 3 come Emilia-Romagna (9,7%) e Piemonte (10%).

Volendo tenere in considerazione la distribuzione totale delle automobili private diesel Euro 3 o inferiori, la regione con il maggior numero di veicoli di questo tipo è la Lombardia con 587.515 unità, seguita da Campania (577.087) e Sicilia (564.591).

Se questa analisi si applica a tutti i veicoli presenti nell’archivio nazionale della Direzione Generale per la Motorizzazione si può riscontrare come i mezzi diesel Euro 3 o inferiori ancora regolarmente immatricolati siano in totale più di 8 milioni (8.268.179), con un’incidenza del 15,8% nel parco mezzi italiano potenzialmente circolante. Analizzando complessivamente il numero totale di veicoli alimentati a diesel (inclusi Euro 4, 5 e 6) i numeri ci parlano di più di 22,3 milioni (il 42,9% del totale).