Il futuro passa da EICMA 2019: dalle due ruote elettriche alle novità dei big

di Redazione Blitz
Pubblicato il 24 Ottobre 2019 8:08 | Ultimo aggiornamento: 5 Novembre 2019 14:12
Il futuro passa da EICMA 2019: dalle due ruote elettriche alle novità dei big

Il futuro passa da EICMA 2019: dalle due ruote elettriche alle novità dei big

ROMA – Cresce l’attesa per EICMA 2019, a Rho dal 5 al 10 novembre, che si prospetta evento ricco di sorprendenti novità. L’innovazione e il futuro dei motori la faranno da padroni: ci sarà, infatti, un padiglione per la mobilità elettrica sulle due ruote, ed un altro, dedicato ai test drive, con un tracciato coperto di 200 metri. Non solo: le big faranno scendere in campo tutte le novità che hanno in serbo, presentandole agli appassionati e agli addetti ai lavori. Attirerà il pubblico delle grandi occasioni, che convergerà a Rho: tutte le informazioni più importanti, date, biglietti e le indicazioni per arrivare ad EICMA 2019 si possono trovare anche sul sito di Dueruote, per citarne uno, dove si può trovare una guida. I ticket per l’evento, dal 1 ottobre, partono dai 19 € se acquistati online fino ai 23 € alle casse.

I big a EICMA: tutte le novità dei grandi marchi.

EICMA è un’occasione unica per presentare i nuovi modelli, soprattutto per le big delle due ruote. La BMW, ad esempio, si presenterà con quattro new entry esclusive da svelare a Milano, di cui però non mancano le indiscrezioni. Innanzi tutto BMW avrà uno stand con un palco centrale per le presentazioni e la conferenza stampa. Separata, e collocata di fronte, ci sarà la piattaforma con i sistemi informativi, navigabili con i touchpad, per analizzare i dettagli e le caratteristiche delle moto in esposizione.

Nello stand dedicato al marketing, invece, sarà possibile raccogliere informazioni su accessori ed esperienze, visitando le varie isole a tema. Quanto alle moto, vero obiettivo della manifestazione, si tratta, a meno di sorprese, della F 850 RS, della S 1000 XR, della Custom 1800 e, forse, anche di una nuova S 1000 R. E le altre marche non saranno da meno. Aprilia, ad esempio, presenterà la Naked 660 col bicilindrico RS ottenuto dimezzando il V4 della RSV4. Benelli invece dovrebbe portare la versione definitiva del Leoncino 800, con la nuova evoluzione del bicilindrico della 752S da 76 CV. La Ducati invece arriverà con la Superleggera realizzata sulla linea della Panigale V4.

Occhi puntati sull’elettrico.

Un intero padiglione dedicato alla moto elettrica è il segno che il mondo delle due ruote è già cambiato. E la prima cosa che salta agli occhi è il ruolo sempre più importante della bici elettrica: è la vera scommessa del futuro prossimo, visto che è già in grado di rimpiazzare il ciclomotore. Non a caso ad EICMA, insieme ad un’area attrezzata per provarle, confortevole e al coperto: c’è tutto un intero padiglione dedicato. D’altronde è il mercato a fare le tendenze e i numeri sono chiari.

A settembre fa registrare, nell’elettrico, un salto in avanti del 3,5% con un saldo, solo per il 2019, del +5,6%: un balzo del 290% rispetto a soli due anni fa. Ad EICMA 2019 ci sarà l’italianissima Askoll con le sue Eb5 ed Eb4, insieme alla Evolution dell’Es3 che ha riscosso un grande successo. Poi c’è la Bad Bike, la pieghevole con le ruote Fat 20” x 4”, insieme al monopattino elettrico MIG e la Evo Fat col motore Polini E-P3. Infine c’è anche la leggendaria Bianchi, con i suoi diciassette modelli di e-bike della linea Lif-e.