Ferrari, incidente Leclerc-Vettel in Austria. Il monegasco si scusa: “E’ tutta colpa mia”

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 12 Luglio 2020 18:11 | Ultimo aggiornamento: 12 Luglio 2020 18:11
Ferrari, incidente Leclerc-Vettel in Austria. Il monegasco si scusa: tutta colpa mia

Ferrari, incidente Leclerc-Vettel in Austria. Il monegasco si scusa: “E’ tutta colpa mia” (foto Ansa)

La Ferrari ha toccato il fondo. La Rossa è stata tradita da Leclerc. Il baby fenomeno monegasco è stato sempre super coccolato dal team principal Binotto, che adesso è a forte rischio licenziamento, ma oggi l’ha combinata davvero grossa. Nemmeno il tempo di iniziare la gara, dopo delle qualifiche da incubo, che le due Ferrari escono di scena perché Leclerc tampona Vettel.

Al rientro ai box, Vettel era furioso con il giovane compagno di squadra così Leclerc non ha potuto fare altro che scusarsi con lui e con la sua scuderia.

“Mi scuso, quando uno sbaglia deve essere onesto. Oggi non sono stato bravo, non trovo altre parole. Sono deluso di me stesso. Ho detto a inizio anno che non volevo perdere un’opportunità e oggi potevo far meglio.

Oggi sarebbe stato difficile fare grandi punti con la performance che avevamo ma è totalmente colpa mia. Mi dispiace tantissimo per il team che ha lavorato tanto per portare upgrade, che non ci hanno portato dove volevamo, ma son stato io a buttar via tutto.

Non ci sono scuse: avevo tanta voglia di far bene, forse troppa. Sono stato troppo ottimista, ho visto un buco e ci ho provato ma dovevo pensare di più. Dovevo pensare che era Vettel, che era il mio compagno di squadra, questo non si può fare”  (fonte dichiarazioni Il Corriere dello Sport).