Ferrari, Leclerc guida a 300 km/h tenendo lo specchietto VIDEO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 Ottobre 2019 22:00 | Ultimo aggiornamento: 13 Ottobre 2019 21:53
Ferrari Leclerc specchietto YouTube video Formula 1 Giappone

Leclerc guida la Ferrari tenendo lo specchietto (da YouTube)

ROMA – Gran premio del Giappone di Formula 1 sottotono per Charles Leclerc ma nonostante questo il pilota della Ferrari è riuscito comunque a far parlare di sé per una prodezza dopo l’incidente iniziale. Dopo il contatto a inizio gara con Verstappen e i danni alla sua Ferrari, prima di fermarsi il monegasco ha guidato tenendo con la mano lo specchietto mentre, a 300 km orari percorreva la velocissima curva 130 R.

Ferrari, Leclerc è stato penalizzato di una posizione dagli stewards della Fia.

Gli stewards della Fia hanno deciso di penalizzare il ferrarista Charles Leclerc dopo aver esaminato il contatto con la Red Bull di Max Verstappen e gli eventi successivi. In totale, al monegasco sono stati inflitti cinque secondi di penalità per l’episodio alla curva due e dieci per essere rimasto in gara con l’ala anteriore danneggiata. I 15 secondi totali lo fanno scalare alla settima posizione in classifica, mentre in sesta sale Daniel Ricciardo con la Red Bull.

Valtteri Bottas, su Mercedes, ha vinto il Gran premio del Giappone, 17/a prova del mondiale di Formula 1. A Suzuka, il finlandese ha preceduto Sebastian Vettel su Ferrari, che era partito dalla pole position, e il compagno di squadra Lewis Hamilton.

Con il primo e il terzo posto ottenuti a Suzuka nel Gp del Giappone, rispettivamente con Valtteri Bottas e Lewis Hamilton, la Mercedes vince il mondiale costruttori 2019, il sesto consecutivo per il team, con quattro gare di anticipo sulla conclusione della stagione.

Per Bottas quella di Suzuka è la terza vittoria stagionale. Charles Leclerc, con l’altra Ferrari, ha chiuso al settimo posto dopo che gli stewards della Fia hanno deciso di penalizzarlo dopo aver esaminato il contatto con la Red Bull di Max Verstappen e gli eventi successivi dopo l’incidente di inizio gran premio (fonti Ansa e Sky Sport).