Ferrari SF 90: meno rossa e più essenziale, la nuova monoposto VIDEO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 15 Febbraio 2019 11:53 | Ultimo aggiornamento: 15 Febbraio 2019 11:53
Ferrari SF 90: meno rossa e più essenziale, la nuova monoposto VIDEO

Ferrari SF 90: meno rossa e più essenziale, la nuova monoposto VIDEO

MARANELLO (MODENA) – Meno rossa e più aerodinamica. Si chiama SF 90 per rendere omaggio ai 90 anni della Scuderia (nata nel 1929), la nuova Ferrari. La prima monoposto Ferrari nata sotto la presidenza di John Elkann. La Rossa è stata svelata in anteprima mondiale venerdì mattina a Maranello in attesa dei primi test in programma lunedì sul circuito di Montmelò a Barcellona.

Rosso meno acceso rispetto alle tinte precedenti e migliore aerodinamica. Un “vestito” nuovo per Ferrari, cucito su misura per adattarsi ai cambiamenti regolamentari sull’aerodinamica che semplificano il numero degli elementi. Una monoposto, dunque, più essenziale che rappresenta un’evoluzione rispetto alla vettura dello scorso anno.

Per la nuova Ferrari c’è una serie negativa da interrompere: 11 anni senza un titolo mondiale, l’ultimo vinto nel 2007 con Kimi Raikkonen. Il primo banco di prova sarà a Melbourne il prossimo 17 marzo con il Gran Premio di Australia. La Rossa di Maranello dovrà affrontare avversarie “agguerrite” prima fra tutte la temibile Mercedes W10 o la Red Bull-Honda.

La nuova monoposto “rappresenta una tecnologia avanzatissima e riflette le nuove normative della prossima stagione ed è il frutto del grande lavoro di tutti i talenti della Ferrari. La cream della cream“: lo ha detto Louis Camilleri, amministratore delegato della Ferrari durante la presentazione a Maranello (Modena) della nuova Rossa. “Quel che viene più in mente è l’orgoglio di una squadra che riesce a unire un intero Paese e rappresenta il meglio dell’Italia per la voglia di inventiva, l’innovazione l’ intraprendenza e per il cuore che è rosso Ferrari”, ha detto John Elkann. “Per questo è importante – ha concluso Elkann – che i tifosi ci siano vicini. Iniziamo un’importante stagione, un decennio che ci porterà ai nostri 100 anni. Abbiamo bisogno di vincere tutti insieme”.