Formula 1, è morto Charlie Whiting per un’embolia polmonare

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 Marzo 2019 9:29 | Ultimo aggiornamento: 14 Marzo 2019 9:29
Charlie Whiting

Charlie Whiting è morto per un’embolia polmonare: Formula 1 in lutto

ROMA – Lo storico diretto di gara e responsabile della sicurezza della della federazione internazionale di Formula 1 Charlie Whiting è morto improvvisamente a Melborune, in Australia, alla vigilia della nuova stagione. Aveva 66 anni.

E’ stato stroncato da un’embolia polmonare. La sua scomparsa è stata annunciata dal presidente della Fia, Jean Tod, in una nota. “La Formula 1 ha perso un amico fedele ed un carismatico ambasciatore”, ha sottolineato Tod.

Whiting iniziò la sua carriera in F1 nel 1977 lavorando nel team Hesketh. Entrò a far parte della Fia nel 1988 e divenne direttore di corsa nel 1997.

La figura di Whiting era il riferimento per moltissime attività della Formula 1. Oltre al ruolo di Direttore di gara, Whiting era ispettore per la sicurezza dei circuiti, presiedeva lo Sporting ed il Technical Group, ma soprattutto era la persona da cui andare in presenza di ogni dubbio, legato a problematiche tecniche, sportive ed anche politiche.

Fonte: Agi