Formula 1, rinviato anche il gran premio di Monaco per il coronavirus: non succedeva dal 1954

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 Marzo 2020 21:00 | Ultimo aggiornamento: 19 Marzo 2020 20:45
Formula 1, rinviato anche il gran premio di Monaco: non succedeva dal 1954

Formula 1, rinviato anche il gran premio di Monaco: non succedeva dal 1954 (foto Ansa)

ROMA – Slitta ancora la partenza del mondiale di Formula: dopo il rinvio di Australia, Vietnam e Bahrain per l’emergenza coronavirus, la F1 ha annunciato il posticipo anche dei Gran Premi di Olanda, Spagna e Montecarlo.

“La Fia e la F1 contano di cominciare il Mondiale 2020 non appena vi saranno le condizioni di sicurezza”, sottolinea un comunicato congiunto: al momento, la prima data ancora fissata e’ il gp di Azerbaijan, in programma il 17 giugno.

Intanto, i team avrebbero raggiunto un accordo, secondo la Bbc, per far slittare dal 2021 al 2022 le nuove regole per le monoposto.

Formula 1, rinviato il gran premio di Monaco per l’emergenza coronavirus: non succedeva dal 1954.

Niente Formula 1 a Monaco. Gli organizzatori hanno deciso di annullare l’appuntamento per l’emergenza Coronavirus: non succedeva dal 1954. 

“L’attuale situazione relativa alla pandemia mondiale e al suo sconosciuto percorso di evoluzione, la mancanza di comprensione dell’impatto sul campionato mondiale FIA F1 2020, l’incertezza riguardo alla partecipazione delle squadre, le conseguenze per quanto riguarda le diverse misure di confinamento adottate da vari governi in tutto il mondo, le restrizioni transfrontaliere per l’accesso al Principato di Monaco, la pressione su tutte le imprese coinvolte, il loro personale dedicato che non è in grado di effettuare le installazioni necessarie, la disponibilità di la forza lavoro e i volontari indispensabili (oltre 1500) necessari per il successo dell’evento significano che la situazione non è più sostenibile. In nessun caso sarà possibile organizzare questi eventi entro la fine dell’anno”.

Il gran premio di Monaco è stato rinviato dopo la positività al coronavirus del principe Alberto. Ecco il comunicato sulle sue condizioni di salute:

“non destano alcuna preoccupazione. Il principe è seguito da vicino dal suo medico e dagli specialisti del Princess Grace Hospital Center. Il Principe Alberto continua a lavorare dall’ufficio dei suoi appartamenti privati, è in contatto permanente con i membri del suo gabinetto, del suo governo e con i suoi più stretti collaboratori”.

(fonti Ansa e Il Corriere dello Sport).