Formula 1 riparte a luglio dall’Austria. Il calendario della stagione

di FIlippo Limoncelli
Pubblicato il 31 Maggio 2020 10:16 | Ultimo aggiornamento: 31 Maggio 2020 10:16
Formula 1 riparte a luglio dall'Austria. Il calendario della stagione

Formula 1 riparte a luglio dall’Austria. Il calendario della stagione (foto ANSA)

ROMA – Il semaforo verde a livello di sicurezza sanitaria è stato acceso e ora spazio ai bolidi da 300 all’ora.

L’edizione numero 71 del Campionato mondiale di Formula 1 scatterà il 5 luglio dal circuito di Spielberg, in Austria, per terminare a dicembre sul circuito ai margini del deserto arabico di Abu Dhabi negli Emirati.

Il governo austriaco ha dato il via libera, senza pubblico presente e secondo stringenti norme di sicurezza sanitarie, per la disputa del Gran Premio d’Austria per quello che sarà il primo grande evento sportivo a livello mondiale dopo la pandemia di Covid-19 che ha rivoluzionato lo sport globale tra posticipi e cancellazioni.

Sarà un avvio di stagione con due gare sul tracciato ricavato tra i boschi della Stiria. Infatti, una seconda gara è prevista il 12 luglio sempre con via alle ore 15:10.

Dal 1950, anno della prima edizione della Formula 1, non era mai accaduto che durante la stagione due gare si svolgessero nella stessa località e soprattutto entro la stessa settimana.

I piloti e tutto il personale che ruota attorno alla F1 sarà sottoposto a tampone prima di entrare in Austria. In questa stagione dimezzata nei tempi di svolgimento, i responsabili della Fia prevedono di organizzare fino a 15 gare con l’ufficializzazione del calendario nei prossimi giorni.

Formula 1 calendario 2020 e ipotesi gare più corte

Non è escluso che vengano introdotte, a partire dalle tappe successiva a quella di Spielberg, gare più corte, ovvero con giri in meno rispetto a quelli previsti. Le prove cronometrate potrebbe subire delle modifiche nel loro svolgimento.

Dopo le due tappe in Austria, la bozza del calendario prevede due gare sullo storico circuito inglese di Silverstone il 26 luglio e 2 agosto. Tutto, però, dipenderà dalle condizioni di viaggio verso il Regno Unito.

Se ci saranno difficoltà, al Gp d’Austria seguirà il 19 luglio quello d’Ungheria a Budapest. Dopo Ferragosto, il 16 agosto (o il 23) dovrebbe eseguire il Gp di Spagna prima di quello del Belgio a Spa previsto il 30 agosto. Il 6 settembre appuntamento con il Gran Premio d’Italia al Parco di Monza. Il 20 settembre è in agenda il Gran Premio dell’Azerbaijan nel centro della capitale Baku.

Dalle rive del mar Caspio, la Formula 1 si sposa in una settimana a quelle del mar Nero, a Sochi per il Gp di Russia il giorno 27 dove nel 2014 sorgeva il parco olimpico dei Giochi della neve e del ghiaccio.

La stagione lampo proseguirà il 4 ottobre in Cina, precisamente a Shanghai, per poi proseguire l’11 ottobre in Giappone. Il 25 ottobre toccherà al Gp degli Stati Uniti, l’1 novembre quello del Messico e l’8 quello del Brasile.

A fine novembre, il 22, la Formula 1 tornerà in Asia per il Gp del Vietnam prima del doppio appuntamento il 29 novembre e il 6 dicembre in Bahrain. Finale di stagione il 13 dicembre ad Abu Dhabi. (fonte AGI)