Formula E a Roma, Enel partner per altri 5 anni. Tutto pronto nella “pista Eur”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 12 aprile 2018 17:49 | Ultimo aggiornamento: 12 aprile 2018 17:49
Sabato 14 aprile Formula E a Roma, Enel partner per altri 5 anni. Tutto pronto alla "pista Eur"

Formula E a Roma, Enel partner per altri 5 anni. Tutto pronto alla “pista Eur”

ROMA – Roma capitale della Formula E per un weekend.

Tutte le notizie di Blitzquotidiano in questa App per Android. Scaricatela qui

Tutte le notizie di Ladyblitz in questa App per Android. Scaricatela qui

La corsa in programma nel quartiere Eur è una grande occasione per gli appassionati di motori della capitale. Ma non solo, è anche una occasione per avvicinare a questa disciplina chi solitamente è poco affascinato al richiamo delle corse. E per l’occasione il quartiere a Sud di Roma si è trasformato in una enorme pista, pronta a far echeggiare il rombo dei motori.

Nella conferenza stampa di presentazione dell’evento arriva subito una notizia: Enel, partner fin dalle origini della Formula E, continuerà a essere al fianco del “carrozzone” anche per i prossimi cinque anni. Una notizia che conferma quanto di buono fatto finora nel campo della mobilità elettrica, anzi un impegno che raddoppia: infatti Enel sarà Official Smart Charging Partner e Official Power Partner.

Tradotto per chi è a digiuno nella materia, vuol dire che la Formula E ha scelto il gruppo italiano non solo in quanto uno dei leader mondiali nell’erogazione di elettricità per veicoli. Ma le competenze di Enel si affiancheranno anche per quello che riguarda la ricerca e l’innovazione in campo tecnologico. Una dimostrazione di fiducia totale verso chi, come ha sottolineato Alejandro Agag, Fondatore e Amministratore Delegato di Formula E, “ha lavorato con noi fin dalla nascita di questa disciplina”.

Ma il Gran Premio di Roma vuole essere solo un punto di partenza per chi sta investendo nella crescita della mobilità sostenibile. Il grande interesse suscitato nella cittadinanza si tasta con mano anche nei dintorni del circuito: tanti i romani che chiedono “come fare per assistere all’evento”. C’è chi cerca un biglietto all’ultimo, e chi semplicemente vuole portare i propri figlio nel villaggio allestito nei pressi del Palazzo dei Congressi, tra i box dei piloti e le auto del futuro. Perché questa, e suona come una certezza più che un auspicio, sarà la mobilità degli anni a venire.

Francesco Venturini, Responsabile Enel X, afferma: “A tre anni dall’avvio della collaborazione con Formula E, l’annuncio della espansione della partnership è un altro passo in avanti per le nostre attività nell’ambito della mobilità elettrica. Grazie alle tecnologie di ricarica e ai Supercharger di Enel, le nuove vetture più efficienti e con batterie con maggior capacità di accumulo, saranno in grado ad ogni E-Prix di correre l’intera gara. La collaborazione tra Enel e Formula E conferma ancora una volta l’impegno del Gruppo nella promozione costante dello sviluppo della mobilità elettrica a livello globale continuando a studiare e realizzare soluzioni tecnologiche innovative nell’ambito del trasporto sostenibile”.

Alejandro Agag, Fondatore e Amministratore Delegato di Formula E dichiara: “E’ il momento giusto per annunciare l’estensione della nostra partnership di successo con Enel nella città dove si correrà la gara e dove l’azienda ha la propria sede. Il Campionato ABB FIA Formula E vuole superare i limiti nel campo dell’elettrificazione col contributo di Enel e della sua tecnologia di ricarica veloce che ci sta aiutando nel portare l’innovazione a livello globale con un impatto duraturo. Il Motorsport si basa sui tempi per battere il cronometro e gli avversari. La ricerca della velocità è inoltre necessaria quando si ricaricano le automobili: sulla pista, sulle strade e in futuro nelle proprie abitazioni”. I nuovi Supercharger di Enel saranno mostrati in anteprima presso lo stand del gruppo all’interno dell’Allianz Village del Gran premio di Roma insieme alla nuova monoposto elettrica presentata al Salone di Ginevra il mese scorso.